SHARE

Loano – E’ iniziato alla Marina di Loano il conto alla rovescia per l’inizio del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’altura, stazza ORCi, in programma dal 9 al 13 luglio, l’unico evento riconosciuto dalla FIV come titolo iridato, organizzato dallo Yacht Club Marina di Loano in collaborazione con il Circolo Nautico Loano e con il patrocinio UVAI.

La Marina di Loano e le varie opzioni di campo di regata
La Marina di Loano e le varie opzioni di campo di regata

Sono 38 le barche iscritte, una parte qualificata tramite gli eventi ORC zonali durante la stagione e una parte ammesse tramite le wild card messe a disposizione dagli organizzatori. Nel gruppo A difficile fare un pronostico realistica, ma sicuramente vanno monitorate alcune barche: MC46 Seawonder di Vittorio Urbinati potrebbe essere tra i più veloci in tempo reale, ma ha un rating che gli impone ritmi sostenuti per mettere abbastanza acqua tra se e gli avversari; il Sydney 46 GLS Stella di Fava Cavalieri ha un buon rating e potrebbe dire la sua, così come il Dehler 44 MOD di Massimo De Campo può essere pericoloso, ma la vera sorpresa in compensato potrebbe arrivare dal velocissimo Millennium 40 Flying Cloud di Davide Noli.

Le prime barche del Campionato arrivate alla Marina di Loano
Le prime barche del Campionato arrivate alla Marina di Loano. Foto Giuffrè

Nel gruppo B la caccia a sua maestà Scugnizza, l’NM38S di Enzo DE Blasio campione del mondo ad Helsinki 2012 e Ancona 2013, è ufficialmente aperta: i segugi che proveranno a contenere il fortissimo equipaggio napoletano si chiamano Nautilus Aktiv, barca gemella di Scugnizza armata da Stillitano Piancastelli, Betta Splendens, Comet 38s di Orazio OLivo, Coconut, M37 di Francesco Sodini, Sagola, Grand Soleil 37  siciliano di Beppe Fornich e X Blue One, il nuovo Xp 33 di Blue Project condotto da Anne Soizic Bertin. Non dimentichiamoci poi di tre nomi che in Liguria non passano mai inosservati: il proto Vismara Manida di Patrone Damonete e l’Elan 333 Melania di Stefano Ciavatta e il Dufour 34 Baciottinho di Giuseppe Tadini, partono tutti da outsider ma possono essere molto competitivi.

http://www.campionatoitalianoaltura2014.it/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here