SHARE

Lanzarote, Spagna- Non è da tutti, nella vela professionistica, vincere l’Europeo di una classe olimpica (il Nacra 17) il sabato e il lunedì imbarcarsi su un Volvo Ocean 65 dalla Galizia alle Canarie, per rifinire la partecipazione alla prossima Volvo Ocean Race con Team Campos. Per Iker Martinez, basco guipuzcoano, si tratta invece di ordinaria amministrazione visto che il campione spagnolo è pronto ad affrontare la sua seconda campagna come skipper dopo l’esperienza con Telefónica nell’edizione 2011/12. Il tutto concedendosi appunto la vittoria al Campionato Europeo Nacra 17 conclusosi sabato scorso a La Grande Motte. Ricordiamo anche che Iker Martinez ha fatto parte dell’equipaggio di Luna Rossa durante la campagna per la 34th America’s Cup.

Iker Martinez. Foto Muiña
Iker Martinez. Foto Muiña

In quell’occasione, Martínez aveva avuto la possibilità di sfruttare molti mesi di preparazione che portarono la barca spagnola a guidare la classifica delle prime tappe della Volvo Ocean Race, prima di essere sopravanzato da quello che sarebbe poi stato il vincitore finale, il francese Groupama. Telefónica concluse la regata al quarto posto overall. In questa occasione, tuttavia, il team spagnolo non avrà a disposizione tanto tempo, visto che l’annuncio ufficiale della partecipazione è avvenuto solo il mese scorso.

Iker Martínez, medaglia d’oro olimpica nella classe 49er nel 2004, però si dice certo di avere buone opportunità. “Sono molto felice di essere ancora una volta lo skipper di questo progetto con bandiera spagnola. E’ una sfida grande, non solo perché la Volvo Ocean Race è una regata lunga e dura per tutto l’equipaggio, ma anche perché sappiamo di non avere molto tempo prima della partenza da Alicante, il prossimo 11 ottobre. Sappiamo di aver fretta e che gli altri team sono molto più avanti in termini di preparazione, ma stiamo lavorando tanto per colmare il divario.”

Martínez potrà contare, ancora una volta, sulla collaborazione del suo migliore amico e co-equipier da una vita, Xabi Fernández, che avrà il ruolo di watch captain. I due velisti, che hanno vinto l’oro olimpico nei 49er ad Atene 2004 e l’argento nel 2008, avranno al loro fianco anche gli spagnoli Ñeti Cuervas-Mons, che già era a bordo di Telefónica, e Rafa Trujillo e il navigatore francese Nico Lunven.

Il team oggi ha anche annunciato di aver reclutato il più famoso dei velisti transalpini, “il professor” Michel Desjoyeaux, per aiutare nella delicata fase di preparazione. A proposito Martínez ha dichiarato che: “E’ una fortuna che Michel sia disponibile ad aiutarci nella preparazione della campagna. Lo abbiamo interpellato per molte ragioni, ma soprattutto per la sua grandissima competenza. Michel è una pedina fondamentale per il progetto, visto il tempo molto breve che abbiamo a disposizione. Poi, alcuni componenti dell’equipaggio saranno impegnati con eventi già in programma in precedenza come, nel mio caso, con il Nacra e il campionato mondiale di Santander.”

Michel Desjoyeaux è una delle figure di maggior peso nel mondo della vela oceanica in solitario. Ha vinto due volte il Vendée Globe, la Solitaire du Figaro e la Route du Rhum tre volte. Ha anche partecipato alla Volvo Ocean Race/Whitbread Round the World Race nel 1985/86 (su Cote d’Or), nel 1989/90 (su Charles Jourdan) e nell’edizione 1993/94 (su La Poste).

Sabato il team spagnolo, il cui main sponsor non è ancora stato reso noto, sarà impegnato nella regata Round the Canary Islands, con partenza da Marina Rubicòn a Lanzarote, a bordo del suo Volvo Ocean 65 rosso, evento in cui affronterà altri due team della Volvo Ocean Race, gli olandesi di Team Brunel e l’equipaggio tutto femminile di Team SCA.

www.volvooceamrace.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here