SHARE

Marina di Carrara- Il J24 italiano si rinnova e guarda al futuro. Nel corso del Campionato Nazionale open J24 organizzato dal Circolo Velico Tivano, si è svolta l’elezione del nuovo Consiglio Direttivo della Classe J24. Dopo i due mandati del maddalenino Pasquale Mario Di Fraia, il versatile monotipo con una vasta distribuzione in tutto il mondo e fra i più diffusi in Italia grazie anche ai suoi contenuti costi di acquisto e di gestione, ha un nuovo Presidente: il carrarino Pietro Diamanti.

Il J24 Ita 371 Joc di Fabio Apollonio e Ita 212 Jamaica di Pietro Diamanti (foto Alexander Panzeri)
Il J24 Ita 371 Joc di Fabio Apollonio e Ita 212 Jamaica di Pietro Diamanti (foto Alexander Panzeri)

Riconferma per i consiglieri Guido Guadagni (vice presidente) e Giuseppe Perego e news entry per il triestino Fabio Apollonio (che è stato anche designato nuovo Capo Flotta del Garda mentre gli altri Capo Flotta sono Maurizio Buffa per Genova Portofino, Ruggero Spreafico per Lario, Massimo Mariotti per Argentario Paolo Rinaldi per Roma, Guido Guadagni per Romagna Vito Pace per Sardegna e Pietro Diamanti per Golfo dei Poeti.

“Per prima cosa vorrei ringraziare il Presidente e i Consiglieri uscenti per l’ottimo lavoro svolto a beneficio della nostra Classe in questi due anni di mandato.” ha commentato il neo Presidente Diamanti “Con il nuovo Consiglio raccogliamo il testimone di una Classe viva per il numero degli iscritti e soprattutto per il numero di regate disputate nel corso della stagione. Il nostro intento è quello di consolidare quanto di buono è stato fatto. Per rendere sempre più viva la Classe, vedendo l’età media dei nostri equipaggi, riteniamo sia prioritario favorire l’ingresso nella Classe di giovani, integrando i nostri equipaggi, e dove possibile, mettendo a disposizione loro delle barche per permettere la formazione di nuovi team. Altrettanto utile può essere coinvolgere i Circoli ad organizzare regate di J24, cercando di attrarre soprattutto velisti che non conoscono la nostra barca ed in particolare invitare chi regata nelle classi di altura allo scopo di evidenziare la differenza tra le regate corse in tempo reale rispetto a quelle in tempo compensato.

A livello nazionale, l’obbiettivo principale è quello di mantenere vivo il nostro Circuito che da quest’anno è stato impreziosito dall’istituzione del Trofeo Challenge Perpetuo Francesco Ciccolo in ricordo del nostro amato Presidente (si tratta di un premio challenge perpetuo che sarà assegnato al primo classificato del Trofeo Nazionale, senza considerare gli scarti. Oltre a questo Trofeo è stata annunciata anche la volontà di portare avanti altre iniziative in onore dell’indimenticabile Presidente Ciccolo come ad esempio una regata a Genova).

Naturalmente, la presenza di equipaggi al Circuito è molto influenzata dai costi delle trasferte e purtroppo ci rendiamo conto che i tempi in cui la Classe aveva delle sponsorizzazioni tali da permettere di aiutare economicamente gli armatori nei trasferimenti sono finiti e gli sponsor individuali introvabili. Una maggiore comunicazione tra i Capi Flotta potrebbe aiutare per segnalare la presenza di eventuali J24 inutilizzati da affittare ad equipaggi di altre Flotte in occasione di tappe del Circuito o in occasioni di Campionati locali. Altra facilitazione potrebbe essere l’individuazione di aree di sosta intermedia dove poter parcheggiare le barche tra una tappa e l’altra del nostro circuito nazionale. Sicuramente sarebbe utile anche la segnalazione da parte dei Capi Flotta ospitanti di posti letto o appartamenti low cost e la predisposizione di una lista di velisti locali disposti ad integrare gli equipaggi provenienti da altre Flotte.”

Nel corso della riunione a Valmadreara, il Consiglio Direttivo J24, dopo discussione e votazione, ha, inoltre, deliberato a maggioranza la sede del prossimo Campionato Nazionale (erano state presentate le due valide candidature di Cervia e dell’Argentario): in considerazione della sua maggiore centralità rispetto a tutte le Flotte (centralità che dovrebbe favorire la partecipazione di un maggior numero di barche) è stata scelta la sede dell’Argentario con la speranza che il Campionato costituisca fattore agglomerante per tutte le Flotte.

La stagione 2014 della Classe Italiana J24 è affiancata dal marchio automobilistico Land Rover.

www.j24.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here