SHARE

Rio de Janeiro, Brasile- Sono cinque i velisti italiani che la Federazione Italiana Vela ha convocato per il primo dei due test event in vista delle Olimpiadi di Rio 2016. All’Aquece Rio-International Sailing Regatta 2014, in programma dal 3 al 9 agosto prossimi, sono andati Flavia Tartaglini e Laura Linares per gli RS:X donne, Marcantonio Baglione per gli RS:X uomini, Francesco Marrai per i Laser e Giorgio Poggi per i Finn. A guidare la spedizione azzurra il Direttore Tecnico Michele Marchesini.

Guanabara Bay, sede della vela olimpica a Rio, assai preoccupante il livello d'inquinamento raggiunto dal bacino
Guanabara Bay, sede della vela olimpica a Rio, assai preoccupante il livello d’inquinamento raggiunto dal bacino

Sono 320 da 34 Nazioni i velisti arrivati alla Marina da Gloria, sede dell’evento della vela per le Olimpiadi di Rio e di conseguenza anche per i due test event precedenti o, come si diceva una volta, le “preolimpiche”.

Tutti hanno a che fare con un problema non da poco, l’inquinamento preoccupante della Guanabara Bay, dove si svolgeranno gran parte delle regate. Lo stesso Marchesini ha partecipato ieri a un Meeting sull’argomento, ma la situazione sembra davvero preoccupante tra resti di ogni tipo, resti animali e inquinamento dell’acqua. Al momento a poco sarebbero servite le rassicurazioni degli organizzatori.

Ecoboat in azione nella Guanabara Bay. Foto Kaufmann
Ecoboat in azione nella Guanabara Bay. Foto Kaufmann

Risultati su: http://www.sailing.org/2014-test-event.php

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here