SHARE

Palma di Maiorca, Spagna- Conclusa sabato a Palma la XXXIII Copa del Rey Mapfre, grande classica dell’estate mediterranea. Si trattava della prima edizione “facente capo” al nuovo Re di Spagna Felipe VI, che ha anche regatato come skipper del TP52 Aifos dell’Armada Española.

L'equipaggio di Lelagain sul podio insieme a Felipe VI. Foto Martinez
L’equipaggio di Lelagain sul podio insieme a Felipe VI. Foto Martinez

X-35

Nei Nespresso X-35 vittoria sul filo di lana per Lelagain del sanremese Alessandro Solerio, tattico Branko Brcin, che si è aggiudicato la Copa del Rey con un punto di vantaggio su Puerto Deportivo Benalmadena di Javier Banderas. Al terzo posto un altro equipaggio iberico, quello di Javier Sanz su Red Eléctrica, mattatore delle ultime due prove che alla vigilia dell’epilogo ha riaperto i giochi mettendo in seria difficoltà gli italiani, fino alla nona prova vicinissimi alla vittoria grazie alla positiva serie di tre primi e altrettanti secondi infilati fino a quel momento e con la quale hanno potuto confermare la leadership sul resto della flotta nonostante i parziali sottotono delle due regate d’epilogo. Settimo posto in classifica per il secondo equipaggio italiano in lizza, l’Alessandria Sailing Team di Paolo Sena su Spirit of Nerina, alla sua seconda partecipazione alla Copa del Rey.

Il team di Lelagain impegnato nella 33^ edizione della Copa del Rey era formato da Alessandro Solerio, Branko Brcin, Riccardo Peratoner, Luigi Rognoni, Gianni Bonardi, Michele Malandra, Claudio Bucchionie  e Matteo Savelli.

‘Il livello della flotta spagnola e in generale degli avversari stranieri è cresciuto molto in questi ultimi anni’ chiosa infine Solerio soddisfatto. Anche perché è questa la quinta edizione consecutiva della Coppa del Re vinta da un equipaggio italiano. Fu proprio Lelagain, nel 2010, a firmare il primo successo in acque maiorchine, fu poi la volta di HotelPlan Spiriti of Nerina di Andrea Ferrari e infine della doppietta di Margherita di Roberto Mazzuccato.

Il prossimo appuntamento per la flotta italiana X-35 è dal 18 al 21 settembre per il Campionato Nazionale organizzato dal Club Nautico Scarlino con il quale la classe e il sodalizio aderiscono al planetario evento ‘Bart’s Bash’ in ricordo del velista di Coppa America Andrew Simpson.
Classifica fino alla quinta posizione

1 Lelagain, ITA, (Alessandro Solerio) (5,2,7,2,1,1,2,2,9, 7) 30 p.

2 Puerto Deportivo Benalmadena, ESP, (J.Banderas) (3,2,6,4,1,3,6,1,6,2, 3) 31 p.

3 Red Eléctica, ESP, (Javier Sanz) (5,6,1,2,8,2,9,5,5,1, 1) 36 p.

3 Audi Ultra, FIN, (Samuli Leisti) (2,10,4,3,3,5,3,8,1,10, 2) 41 p.

5 Audi E-Tron, FIN, (Teemu Kekkonen) (7,3,5,1,4,8,2,4,3,5, BFD 13) 42 p.

Quantum festeggia il successo.
Quantum festeggia il successo.

BARCLAYS 52 SUPER SERIES

Con una striscia positiva al di sopra degli avversari, gli americani di Quantum Racing vincono la terza tappa della BARCLAYS 52 SUPER SERIES e la  33ª Copa del Rey Mapfre. Ràn Racing è secondo a quattro punti dal vincitore, con un media vincente espressa solo nella seconda parte della settimana. Terzo posto per Azzurra che vince due prove ma non convince, troppi alti bassi e qualche difficoltà in partenza, che su questo campo valeva un buon 50% del risultato finale.

Classifica finale:

Quantum Racing, USA, (Doug De Vos USA) (2,1,2,2,6,1,2,2,4,3) 25pts
Rán Racing, SWE, (Niklas Zennström SWE) (1,7,6,3,1,3,1,1,2,4) 29pts
Azzurra, ITA, (Alberto Roemmers ARG) (3,5,4,1,5,2,5,4,1,2) 32pts
Phoenix, BRA, (Eduardo de Souza Ramos BRA) (6,3,3,6,2,5,3,3,3,1) 35pts
Gladiator, GBR, (Tony Langley GBR) (DNF/8,2,1,5,3,4,4,5,7,5) 44pts
Paprec, FRA, (Jean Luc Petithuguenin FRA) (4,6,5,4,4,7,6,7,6,7) 56pts
Provezza 7, TUR, (Ergin Imre TUR) (5,4,DNF/8,DNS/8,7,6,7,6,5,6) 62pts

IRC

Bella vittoria di Hurakan, il TP52 di Giuseppe Parodi nella Gaastra IRC1. Nella Gaastra IRC 0 vittoria per Shockwave dell’americano George Sakellaris, con Robertissima di Roberto Tomasini Grinover al terzo posto.

ORC

Nella Bmw ORC A vince lo Swan 45 spagnolo Rats on Fire con Manuel Doreste alla ruota. Prima italiana è l’Aria 415 Duvetica WG, nona. Nella Bmw ORC B italiane indietro e vittoria del solito Pedro Campos sul Sinergia 40 Movistar.

Tra i sette Gazprom Swan 60 successo per Bronenosec del russo Liubomirov. Armato da Vladimir Liubomirov, Commodoro dello Yacht Club San Pietroburgo, Bronenosec impegnava tra gli altri Tommaso Chieffi, a bordo nel doppio ruolo di skipper e tattico, il randista Enrico Zennaro, responsabile assieme al trimmer Nello Pavoni di vele e centrature, il comandante Alberto Innocenti, il drizzista Massimo Galli e il prodiere Claudio Novi.

 

Tra gli Herbalife J80 vince Noticia di Jose Maria Torcida. Le italiane: 11.Piuma, 13.Jeniale.

http://www.regatacopadelrey.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here