SHARE

Porto Rafael- Un bel Ponente fino a 18-20 nodi ha caratterizzato la XXVI edizione del Trofeo Formenton, che ha visto vincere nella categoria Crociera “Bruschetta”, il J 105 di Franco Pistone già vincente nel 2009 e ora con la possibilità concreta di poter essere la terza barca della storia del Formenton, dopo Oracabessa e Mahé, ad aggiudicarsi definitivamente  il Trofeo d’Argento messo in palio per chi si aggiudica la vittoria per tre edizioni anche non consecutive nella categoria Crociera.

Bruschetta di Franco Pistone. Foto Giolai
Bruschetta di Franco Pistone. Foto Giolai

Dopo una partenza tra Porto Rafael e La Maddalena con vento medio-leggero la flotta affezionata alla regata agostana si è diretta verso Barrettini, Barrettinelli, Spargi, Punta Paganetto, Porto Pollo e ancora Punta Corsara a Spargi, fino a tornare a Porto Rafael, andando incontro ad un bel Ponente sui 18-20 nodi, con raffiche anche di 25. Una gran bella giornata di vela che ha visto vincitore in tempo reale Our Dream di Roberto Colombo, che ha impiegato 2 ore e 19 minuti per compiere tutto il percorso, uno dei più affascinanti della zona se non del mondo. Ma la vittoria più importante, quella riservata alla classe Crociera, categoria per cui il Trofeo Formenton è nato, è stata quella di Bruschetta, il J 105 di Franco Pistone, che così si avvicina alla possibile vittoria del Trofeo assegnato a quella imbarcazione che vince la regata per tre volte anche non consecutive nella categoria Crociera.
Lo spirito con cui la manifestazione è stata affrontata è stato sempre quello della veleggiata tra amici e in famiglia con quel pizzico di vena agonistico che non guasta mai, ma per questa edizione – con le condizioni di vento trovate -, in realtà abbastanza abituali per quel tratto di mare battuto spesso dal ponente, i valori degli equipaggi si è fatto notare.

Il J 105 Bruschetta ha impiegato in tempo reale poco più di 3 ore, compensate con le formule di stazza a 1 h 40′ 30″, primo con 4′ di vantaggio su un altro affezionatissimo partecipante, Fausto Rubbini con il suo Grand Soleil Thule Kermesse, esperto regatante già sui monotipi Mumm 30, Farr 40 fino ai nuovi Melges 20, 32. Un bel terzo posto per un altro storico partecipante, Red red Wine di Umberto Carrara, che ogni anno partecipa con figli e amici a bordo. Nella categoria Crociera Vele Bianche l’ha spuntata il J 109 El Chico di Daniele Fogli, immancabile al Trofeo Formenton fin dalle primissime edizioni. Secondo posto per Marco Gallo sull’X 37 Mareluna e terzo di Vincenzo D’Arrico sul Grand Soleil 47 Sagitta. Vittoria nei Crociera regata del “solito”Nord Est Costruzioni, il J 24 di Antonio Chessa.

Soddisfazione del Presidente dello Sporting Club Sardinia Giorgio Bevacqua, che ha commentato:”E’ stata una gran bella giornata in mare, che ha impegnato non poco i partecipanti, ma che ha assicurato una veleggiata eccezionale. La partecipazione, con 25 barche al via, non è stata così alta come qualche anno fa: speriamo che – oltre ai fedelissimi che da anni non mancano mai – nuovi appassionati di mare e di vela possano aggiungersi a quella che ormai possiamo definire la “grande famiglia del Trofeo Formenton”, perchè effettivamente lo spirito che si respira in questa regata difficilmente si trova altrove e tutti ne rimangono affascinati anche per il percorso tra le isole dell’Arcipelago della Maddalena, che rimane tra i più suggestivi al mondo”.

La manifestazione, che oltre all’organizzazione operativa dello Sporting Club Sardinia di Porto Pollo ha avuto il supporto tecnico dello Yacht Club Costa Smeralda e quello logistico dello Yacht Club Punta Sardegna, con la partecipazione de “Il Saggiatore”, tornerà la prossima stagione, sempre e comunque il 20 agosto a Porto Rafael.

La gallery di Elena Giolai:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here