SHARE

Porto Cervo – E’ il Tp 52 B2, armato da PIerre Casiraghi con Tommaso Chieffi alla tattica, la prima barca a passare il gate di Porto Cervo, con un vantaggio al momento rassicurante sui diretti avversari. Al rilevamento delle 10.45 UTC B2 è entrata nel passo delle Bisce, tra la Maddalena e la Sardegna, optando per la rotta più breve possibile. Una delle fasi cruciali, che ha determinato il vantaggio di B2, è stata durante la seconda giornata di regata: tutta la flotta ferma in una zona di poco vento a sudest della Sardegna, B2 opta per un bordo a perdere verso ovest e infila la nuova brezza piazzando un allungo importante su Black Pearl e QQ7. Sono 18 le miglia di vantaggio sul secondo, Black Pearl, in questo momento.

Il Tp 52 B2, primo al gate di Porto Cervo. Foto Carloni
Il Tp 52 B2, primo al gate di Porto Cervo. Foto Carloni

Subito dietro i big, il gruppo degli inseguitori, molto compatto, è guidato dal J111 Black Bull, dal Class 40 Mowgli e dal Mylius 14e55 Milu II, seguono a brevissima distanza gli X-41 WbFive ed Extra1, il Class 40 EXtreme Sails, il Sun Fast 3600 Lunatika e l’X-40 Pita Maha, più sgranato indietro il resto della flotta.

Andature velocissime in questa fase, con una buona corrente da sud che ha fatto schizzare le velocità medie intorno ai 10 nodi. Atteso nella giornata odierna un forte flusso da Ovest che sulle bocche di Bonifacio soffierà anche sopra i 30 nodi.

http://93.63.160.235/geomat/palermomontecarlo/index.html

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here