SHARE

Santander, Spagna- E’ il campionissimo brasiliano Robert Scheidt il protagonista della seconda giornata dei Mondiali ISAF di Santander. Il nove volte iridato Laser e cinque volte medaglia olimpica ha ottenuto un 1-3 nelle due prove disputate oggi con vento sui 12 nodi in calo, che lo porta in testa alla flotta Laser, in aperta caccia quindi per un epocale decimo titolo mondiale Laser.

Robert Scheidt. Foto Renedo/Sailing Energy
Robert Scheidt. Foto Renedo/Sailing Energy
Il Re di Spagna Felipe VI, che oggi è tornato a visitare il Mondialer di Santander, con Robert Scheidt
Il Re di Spagna Felipe VI, che oggi è tornato a visitare il Mondialer di Santander, con Robert Scheidt

La vela italiana ottiene la qualificazione olimpica per Rio 2016 e vede la qualificazione per la flotta Gold di tre laseristi su cinque: 18.Giovanni Coccoluto (oggi 36-13), 37.Francesco Marrai (oggi un buon 3 seguito da un 13), 41.Spadoni (oggi 15-10), restano fuori dalla Gold e da domani regateranno in bronze 125.Gallo, 140.Strazzera. In testa alla classifica dopo 4 prove Scheidt precede l’olandese Heiner e l’aussie Burton.

Francesco Marrai. Foto FIV
Francesco Marrai. Foto FIV

Nei Radial entrano il Gold 13.Joyce Floridia (oggi 11-20), 27.Silvia Zennaro (27-22). Vanno in Silver 68.Laura Cosentino e 80.Martha Faraguna. In testa alla classifica ancora la ceca Fenclova davanti alla lituana Andrulyte e all’olandese Bouwmeester.

Negli RS:X donne c’era molta attesa pert l’esordio di Flavia Tartaglini, che ha infatti iniziato con un ottimo secondo posto, a cui sono però seguiti un 17-14 che la collocano al momento al 18esimo posto con l’esigenza di rimontare subito posizioni verso la zona Medal Race. Molto bene la giovanissima Marta Maggetti (12-4-10) quindicesima. Laura Linares è sedicesima (7-7-8), 41.Elena Vacca. In testa alla classifica la francese Picon (1-1-4).

Nell’RS:X uomini il migliore dei nostri è stato il giovane Mattia Camboni, 13esimo (6-7). In testa il francese Le Coq, che precede il connazionale Giard e il polacco Myszka. Gli altri italiani: 23.Benedetti (16-11), 27.Baglione (12-20), 37.Esposito (29-12).

Laser in regata
Laser in regata

La dichiarazione di Francesco Marrai (Laser Standard)
“È un campo difficilissimo: vento, corrente e onda cambiano in un attimo a seconda di dove ti trovi, ma è così per tutti. Oggi comunque è andata bene, dopo ieri dovevo tirare fuori il carattere e ci sono riuscito. Domani si ricomincia con la Gold fleet, cercherò di dare il massimo”.

La dichiarazione di Alessio Spadoni (Laser Standard)
“Alla fine è stata una giornata positiva, l’obiettivo era entrare in Gold e sono dentro con un 17mo come peggiore risultato, quindi va bene. Domani è un altro giorno, il gioco si fa più duro, ma sono pronto. Il campo è difficile, io preferisco condizioni con più vento, ma devo adattarmi perché credo che nei prossimi giorni la situazione sarà la stessa”.

La dichiarazione di Laura Linares (RS:X femminile)
“Oggi sono stata molto costante, tre buone prove, sempre in top ten. Peccato per la seconda prova, potevo finire nelle prime tre, ma va bene così. Non sono soddisfatta delle partenze, ma per il resto ho regatato bene, quindi sono fiduciosa per i prossimi giorni. E farò tesoro di quello che non è andato oggi”.

Domani, nella terza giornata, oltre a Laser Standard (due prove per le flotte Gold, Silver e Bronze), Laser Radial (due prove per Gold e Silver), RS:X maschile (tre prove) ed RS:X femminile (due prove), esordio per i doppi 470, sia uomini che donne, che disputeranno le prime due regate della serie: in acqua gli italiani Rebaudi-Ramian, Falcetelli-Bernard, Sivitz Kosuta-Farneti, Savoini-Savoini e Pilati-Rubagotti in campo maschile, e Komatar-Carraro, Caputo-Sinno e Berta-Paolillo in quello femminile.

Da domenica FareVela sarà a Santander per coprire l’evento con contenuti speciali, video e interviste.

Considerando i 23 posti per Rio disponibili a Santander e le 24 nazioni entrate in Gold Fleet, con il Brasile già qualificato di diritto come paese ospitante, le 23 nazioni già qualificate nei Laser per le Olimpiadi del 2016 sono:

Australia
Belgio
Canada
Croazia
Cipro
Danimarca
Finlandia
Francia
Irlanda
Italia
Germania
Guatemala
Gran Bretagna
Olanda
Nuova Zelanda
Norvegia
Singapore
Svezia
Polonia
Portogallo
Tunisia
USA
U.S. Virgin Islands

www.santander2014.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here