SHARE

San Pietroburgo, Russia- Il Campionato del mondo 2014 di SB20 dispoutato a San Pietroburgo si è concluso con la vittoria della squadra russa di Evgeny Neugodnikov, con 7 punti di vantaggio sull’equipaggio iberico dello skipper Hugo Rocha. Il terzo posto è del francese Salomon Matthieu. 49 partecipanti totali all’evento, che seguiva l’assegnazione del titolo nazionale russo di classe della settimana precedente.

L’italia festaggia un bel risultato con l’equipaggio italiano di Vincenzo Graciotti, Antonello Ciabatti e Igor Kapturovich, che che si laurea campione mondiale Master di classe con un ottavo finale in classifica generale. Graciotti ha anche partecipato al campionato nazionale di categoria nei giorni precenti il mondiale per entrare in sintonia con un campo di regata assai complesso e variabile.

Il modio Master del Mondiale SB20, con l'equipaggio di Vincenzo Graciotti
Il modio Master del Mondiale SB20, con l’equipaggio di Vincenzo Graciotti

Questo risultato sottolinea come l’Italia sia posizionata molto bene a livello tecnico, in vista del mondiale prossimo che si svolgerà a Torbole. Le regate si sono svolte con con venti deboli e incostanti che hanno reso molto difficile lo svolgimento delle prove, mettendo a dura prova i nervi degli equipaggi. Si sono potute svolgere solo 6 delle 13 prove previste, molte barche sono anche risultate fuori tempo massimo in alcune prove.

La regata di venerdì ha deciso la classifica finale con Hugo Rocha settimo che ha perso le possibilità di lottare per il successo con Evgeny Neugodnikov, che invece ha concluso al terzo posto rafforzando la sua leadership. Il Principal Race Officer Hans Piter Hylander: “L’unica cosa negativa è stato il vento. Abbiamo avuto anche un pò di sfortuna perchè con il vento abbiamo avuto anche un pò di nebbia. Ma se guardiamo ai risultati credo proprio che i migliori equipaggi siano nelle migliori posizioni; quindi la classifica rispecchia per me i valori reali, e questa è la cosa importante.

Edoardo Russo, presidente della Classe Internazionale SB20 commenta così:” Il Campionato è stato molto ben gestito, molto ben organizzato, con una grande ospitalità, un sacco di gente simpatica e buone regate. In generale, si tratta di un ottimo evento. L’unica cosa negativa come sappiamo è stato il vento, non è stato piacevole per noi. E ‘difficile confrontare questo campionato con quello precedente. In Inghilterra l’anno scorso ci sono stati 108 partecipanti, 2 flotte diverse. In Australia, sull’isola di Hamilton, c’erano 44 barche, le diverse edizioni hanno regalato situazioni diverse. Ma se per confrontare l’ospitalità, questo campionato è stato il migliore”.

C’è molta attesa ora per l’organizzazione del prossimo mondiale in Italia, al CV Torbole.

www.sb20.it

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here