SHARE

Santander, Spagna- In una giornata ancora con tanto vento e dalle tinte molto orange, visto che l’Olanda vince l’oro nei Laser uomini e donne, ottimi risultati per l’Italia con Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri che ottengono un 1-3-1 nelle tre prove di giornata e tornano prepotentemente tra i primi dieci, con il quarto posto. Per loro, al solito una partenza lenta nel Campionato e poi rapida ascesa. Lorenzo Bressani e Giovanna Micol oggi ottengono un 16-11-4 e sono tredicesimi. 21.Salvà-Bianchi. Si è regatato con 20 nodi da Sud poi calati a 15 nel corso del pomeriggio.

L’intervista a Vittorio Bissaro subito dopo il rientro a terra:

Vittorio Bissaro al rientro
Vittorio Bissaro al rientro
Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri a un'issata di gennaker. Foto Taccola/FIV
Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri a un’issata di gennaker. Foto Taccola/FIV

Michele Paoletti nei Finn ottiene un 3-18 nella flotta Gold ed è quinto in classifica. Bene nell’RS:X maschile, con Daniele Benedetti che qualifica l’Italia per Rio 2016 con il 24esimo posto. Flavia Tartaglini è riuscita a entrare in Medal Race da settima dopo le belle prove di oggi e ovviamente qualifica la classe per Rio.

Il podio dei Laser. Foto Tognozzi
Il podio dei Laser: 1.Heiner (NED), 2.Burton (AUS), 3.Thompson (GBR). Foto Tognozzi
Marit Bouwmeester, campionessa del mondo Laser Radial. Foto Tognozzi
Marit Bouwmeester, campionessa del mondo Laser Radial. Foto Tognozzi
Nicholas Heiner, figlio dell'olimpionico olandese Roy, è il nuovo campione del mondo Laser Radial
Nicholas Heiner, figlio dell’olimpionico olandese Roy, è il nuovo campione del mondo Laser Radial

Nei 49er Cherin-Tesei (oggi 23-17-9) sono ottimi noni dopo nove prove. 18.Dubbini-Dubbini; 19.Tita-Cavalli vincitori dell’ottava prova; 20.Angilella-Zucchetti.

Bene nei 470 Simon Sivitz Kosuta e Jas Farneti (7-8-22) risaliti fino in 15esima posizione.

Giulia Conti e Francesca Clapcich sono seste negli FX (oggi 4-11).

Michele Paoletti in puggiata alla boa di bolina. Foto Deaves
Michele Paoletti in puggiata alla boa di bolina. Foto Deaves

Il dettaglio

NACRA 17
Con due primi e un terzo posto di giornata, Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri sono gli assoluti protagonisti del giorno e risalgono fino alla quarta posizione della classifica generale del catamarano misto Nacra 17 (9-17-1-3-1 i parziali): un bel riscatto, dopo un inizio difficile, per l’equipaggio numero uno della ranking mondiale di categoria. Bene anche Lorenzo Bressani e Giovanna Micol, 13esimi (3-8-16-11-4), mentre Federica Salvà e Francesco Bianchi sono 21esimi e Francesco Porro-Caterina Marianna Banti, oggi in giornata positiva con un bel 6-7 nelle due prove finali, sono 25esimi. Questi quattro equipaggi, da domani, sono tutti in Gold, mentre Davide Bondì e Alessandra Angelini passano in Silver. Un ottimo risultato per i Nacra italiani.

LASER STANDARD
Titolo per Nicholas Heiner, che vince anche la Medal race di oggi e precede in classifica l’australiano Tom Burton e l’inglese Nick Thompson, secondo e terzo, e il brasiliano Robert Scheidt, quinto. I risultati finali degli italiani: 16.Giovanni Coccoluto, 23.Alessio Spadoni, 24.Francesco Marrai.

LASER RADIAL
Marit Bouwmeester chiude la Medal al terzo posto e si aggiudica il titolo Mondiale: secondo posto per la svedese Josefine Olsson e terzo per la belga Evi Van Acker. Le italiane in Gold: 17.Silvia Zennaro, 32.Joyce Floridia. Italia qualificata per Rio 2016.

Sivitz Kosuta-Farneti oggi in 470. Foto Taccola/FIV
Sivitz Kosuta-Farneti oggi in 470. Foto Taccola/FIV

470 MASCHILE
Buona giornata per Simon Sivitz Kosuta e Jas Farneti, che risalgono fino al 15esimo posto della classifica grazie a un 7-8-22 ottenuto oggi. Gli altri due equipaggi italiani in Gold fleet sono 33.Francesco Rebaudi e Matteo Ramian e 36.Matteo Pilati-Francesco Rubagotti. Al comando della classifica, i fortissimi australiani Belcher-Ryan, oro a Weymouth 2012.

470 FEMMINILE
Tre regate per le ragazze del 470, che portano il totale a otto: al comando della classifica, le austriache Vadlau-Ogar, mentre Elena Berta e Giulia Paolillo, oggi 23-23-18, occupano la 25esima posizione della classifica generale. Domani il programma prevede la disputa di altre due prove, prima della Medal race prevista per sabato.

Michele Paoletti oggi con 20 nodi. Foto Taccola/FIV
Michele Paoletti oggi con 20 nodi. Foto Taccola/FIV

FINN
Michele Paoletti, oggi 3-18 nelle due prove disputate dalla Gold fleet, mantiene la quinta posizione della classifica provvisoria capeggiata dall’imprendibile inglese Giles Scott, cinque primi e un secondo su sei regate. Un risultato eccellente, che potrebbe portare a una qualificazione dell’Italia per Rio in una flotta fortissima e con soli 12 posti disponibili, ma la strada è ancora lunga con 4 prove da disputare prima della Medal L’altro azzurro in Gold, Filippo Baldassari è 25esimo (con un quinto nella terza prova di oggi), mentre i tre italiani in Silver sono 41.Giorgio Poggi, 53.Simone Ferrarese e 56.Enrico Voltolini.

RS:X MASCHILE
Il francese Julien Bontemps continua a dominare la scena e domani parteciperà alla Medal race da leader della classifica, con un buon margine sul secondo, il polacco Myszka. Questi i risultati finali degli italiani, che riescono comunque a qualificare la nazione per i Giochi di Rio: 24.Daniele Benedetti, 27.Mattia Camboni, 35.Marco Baglione e 38.Federico Esposito.

RS:X FEMMINILE
Dominio francese anche nell’RS:X femminile, grazie a Charline Pichon che riesce a vincere il titolo Mondiale prima della disputa della Medal race, in programma domani. Regata a cui parteciperà l’azzurra Flavia Tartaglini, anche oggi tra le migliori con un 8-2-4 nelle tre regate del giorno, e risalita fino alla settima posizione dopo un inizio difficile. Niente Medal invece per Laura Linares, 18esima, mentre la giovanissima Marta Maggetti chiude un ottimo campionato al 26esimo posto. Anche in questa classe, l’Italia ottiene il pass per Rio 2016.

49ER
Ben quattro le regate disputate oggi dalla Gold fleet dei 49er, i migliori 25 della flotta: se i neozelandesi Burling-Tyke continuano a dominare la scena, Stefano Cherin e Andrea Tesei si mantengono nella top ten della classifica e sono noni (2-15-5-12-10-6-23-17-9). Luca e Roberto Dubbini sono 18esimi, i giovani Ruggero Tita e Giacomo Cavalli 19esimi (e splendidi vincitori della penultima prova di oggi) e Giuseppe Angilella e Pietro Zucchetti 20esimi.

49ER FX
Gli equipaggi femminili dell’FX chiudono la serie di qualificazione prima della divisione della flotta in Gold e Silver, con le azzurre Giulia Conti e Francesca Clapcich al sesto posto (4-6-2-4-11) di una classifica che ha nelle danesi Baad Nielsen-Thusgaard Olsen le leader. Conti-Clapcich sono chiaramente in Gold, mentre Ottavia Raggio-Paola Bergamaschi e Giulia Genesio-Francesca Volpi passano in Silver.

 

Il replay delle Medal Race dei Laser:


Nei Radial la croata Tina Mihelic vince la Medal ma l’olandese Marit Bouwmeester vince il Mondiale Laser Radial.

Negli Standard Nicholas Heiner, figlio dell’olimpionico Roy Heiner, vince una splendida Medal in 20-25 nodi di vento e conquista anche il Mondiale Laser.

Ore 12 Si sta regatando sui campi dei Finn, degli RS:X e dei 470. I Nacra 17 sono usciti, ma con non poche difficoltà per l’onda da sud che batte la spiaggia esposta. Le Medal Race dei Laser ancora con intelligenza a terra. Si segnalano contitnui problemi ai Comitati di Regata, un po’ in difficoltà per una regata di questo livello.

Vento forte da Sud anche oggi, ma previsto in calo già in tarda mattinata, “al mediodia” come dicono qui in Spagna. Intelligenza a terra al momento è issata su tutti i campi, a parte gli RS:X che stanno regatando. Le Medal Race dei Laser e dei Laser Radial, nessun italiano in gara, sarebbero previste dalle 12:10 sul campo Duna interno alla Baia proprio sotto le tribune sempre gremite di spettatori.

Lo stato della Baia alle 10 di questa mattina, con le flotte ancora a terra. Foto Tognozzi
Lo stato della Baia alle 10 di questa mattina, con le flotte ancora a terra. Foto Tognozzi

Ieri è arrivata a Santander anche Alessandra Sensini.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here