SHARE

Santander, Spagna- Non ce l’hanno fatta Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri che, dopo una Medal Race da infarto, sono usciti dal podio terminando il Mondiale al quarto posto, dopo il settimo nella Medal Race. L’argento dei Nacra va agli argentini Santiago Lange e Cecilia Carranza, mentre il terzo posto va agli australiani Waterhouse-Darmanin. L’oro era già da ieri al collo del francese di Tahiti Billy Besson e della sua prodiera Marie Riou.

La Medal race e le interviste a Vittorio Bissaro e al coach Gabriele Bruni:

Medaglia di bronzo, invece, per Giulia Conti e Francesca Clapcich negli FX, conquistata già ieri. L’oro negli FX va alle felicissime brasiliane Martine Grael e Kahena Kunze, con papà Grael felicissimo sul gommone brasiliano.

Surreale la scena all'arrivo della Medasl Race dei Nacra, dopo che quattro  avevano tagliato la linea in due secondi. Tutti gli equipaggi attendono davanti alla barca comitato l'esposizione del cartello con l'ordine d'arrivo. Ecco qui la foto, con gli italiani settimi, piazzamento che li porta al quarto posto. Foto Tognozzi
Surreale la scena all’arrivo della Medasl Race dei Nacra, dopo che quattro avevano tagliato la linea in due secondi. Tutti gli equipaggi attendono davanti alla barca comitato l’esposizione del cartello con l’ordine d’arrivo. Ecco qui la foto, con gli italiani settimi, piazzamento che li porta al quarto posto. Foto Tognozzi
Vittorio Bissaro subito dopo l'arrivo a terra
Il volto deluso di Vittorio Bissaro subito dopo l’arrivo a terra

Nei Finn l’oro va all’erede di Ben Ainmslie, ovvero il dominatore della stagione Giles Scott, che precede il croato Ivan Gaspic (Team Fantastiva) e l’altro inglese Ed Wright.

Giles Scott, oro nei Finn
Giles Scott, oro nei Finn

Nei 49er dominio di Peter Burling e Blair Tuke, che precede i danesi Warrer-Thomsen e Nathan Outteridge e Paul Jensen, i campioni olimpici aussie a cui evidentemente gli impegni di Coppa hanno fatto perdere un po’ di allenamento sullo skiff olimpico.

Il tuffo della vittoria per Burling-Tuke nei 49er
Il tuffo della vittoria per Burling-Tuke nei 49er
Il podio degli FX, con Giulia Conti e Francesca Clapcich. Foto SailRev
Il podio degli FX, con Giulia Conti e Francesca Clapcich. Foto SailRev

Giulia Conti: “Sono felicissima: oggi siamo scese in acqua con molta serenità, con la consapevolezza che non sarebbe cambiato niente, quindi abbiamo cercato di divertirci il più possibile. C’era tanta gente sugli spalti che faceva il tifo, anche per noi, è stato bellissimo. Ora voglio tornare a casa con questa medaglia al collo, rilassarmi un attimo e poi ricominciare subito con le regate, più in forma che mai”.

Francesca Clapcich: “È una medaglia che ci voleva proprio dopo il quarto posto al Mondiale dell’anno scorso e dopo tutti i problemi che abbiamo affrontato quest’anno. Due mesi fa stavamo andando bene all’Europeo, poi è arrivato l’incidente alla mia caviglia, talmente grave che avevo anche dei dubbi sulla mia partecipazione a questi Mondiali: esserci e aver vinto una medaglia, beh, è impagabile”.

Giulia Conti innaffia si champagne Martine Grael. Foto Taccola/FIV
Giulia Conti spruzza di champagne Martine Grael. Foto Taccola/FIV

Commenta Silvia Sicouri: “La delusione in questo momento é molta, ma se devo guardare al Campionato i rimpianti non sono in questa Medal, ma nei punti persi nei giorni passati a partire dal primo. Oggi abbiamo dato tutto, credendoci fino alla fine nonostante il campo molto difficile ed una collisione che abbiamo dovuto evitare alla prima boa, perdendo il contatto con gli avversari diretti.“

Continua Vittorio:  “Ad ogni modo l´obiettivo principale era qualificare la nazione per i Giochi Olimpici di Rio 2016, ed é stato centrato. Torniamo a casa con l´amaro in bocca ma anche tanta voglia di lavorare per coprire quel margine che ci ha allontanati dal podio e dalla medaglia d´oro. Un anno fa lottavo al Mondiale era stato il miglior risultato della stagione, oggi questo quarto é l´unica regata del 2014 in qui siamo usciti dai primi due. Prova che insieme alla Federazione Italiana Vela, guidati dal nostro allenatore Gabriele Bruni e dal Direttore Tecnico Michele Marchesini stiamo lavorando nella maniera giusta. Ci sono ancora due Mondiali davanti e soprattutto un´Olimpiade, e quella medaglia é il nostro obiettivo.”

Il replay delle Medeal Race:

Si chiudono così i Mondiali ISAF di Santander, una reassegna imponente che ha avuto un successo strepitoso di pubblico a terra, con l’intera città coinvolta nell’evento, e qualche problema in acqua. Nonostante i problemi economici, che fino a qualche mese fa sembravano addirittura mettere in dubbio l’organizzazione, alla fine la capitale della Cantabria ce l’ha fatta.  A risolvere è arrivato l’intervento diretto di Emilio Botin, presidente del potente Banco Santander nel suo ultimo regalo alla sua città prima della sua scomparsa. Il lungomare, reso ancora più invitante dal sole splendente di questo settembre, è stato sempre gremito di pubblico, che ha affollato le tribune sul campo Duna e le cerimonie di apertura, premiazione e chiusura.

Il pubblico di Santander
Il pubblico di Santander

A fare l’ennesima splendida figura è stata la vela olimpica, che ha mostrato il consueto livello altissimo, alimentato dai migliori atleti al mondo e dalle centinaia di storie umane dei ragazzi che la compongono. Impossibile trovare regate più autentiche di queste, per cui tutti, ma proprio tutti quelli che questa vela praticano, seguono e promuovono meritano un applauso. In una news a parte il bilancio della partecipazione italiana, con l’intervista al DT Michele Marchesini.

Ore 12:30 Comincia a entrare la brezza da NE, ancora molto leggera, ma la direzione è giusta. Le regate potrebbero iniziare intorno alle 13:30.

Il Player per la diretta:

Nonostante il sole cocente e il fatto che manca ancora più di un'ora alla regata, la tribuna di Santander è già gremita
Nonostante il sole cocente e il fatto che manca ancora più di un’ora alla regata, la tribuna di Santander è già gremita
Il Nacra di Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri in attesa della Medal. I due azzurri sono al fresco del CEAR Principe Felipe con il loro allenatore Gabriele Bruni.
Il Nacra di Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri in attesa della Medal. I due azzurri sono al fresco del CEAR Principe Felipe con il loro allenatore Gabriele Bruni.

Ore 11:30 Al momento il vento manca totalmente e la previsione parla di NE sui 6-7 nodi. Ricordiamo che oggi è il giorno del Bart’s Bash, la mega regata mondiale in onore di Andrew Bart Simpson. E anche a Santander si partecipa all’evento.

Santander, Spagna- C’è un sole splendente, “come in Andalusia” dicono felici i vecchi santanderini abituati alle brume del Cantabrico, sull’ultima giornata dei Mondiali ISAF di Santander. E che giornata. A partire dalle ore 12:10 si disputano le Medal Race finali che assegnano le medaglie negli FX, 49er, Finn e Nacra 17. Una ogni ora, con quella di Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri nei Nacra prevista alle 15:10. Tutte si svolgono nel campo Duna, proprio sotto la tribuna sempre gremita di spettatori, che a migliaia hanno seguito questo Mondiale, dimostrando quanto la vela olimpica possa essere autentica e coinvolgente.

I 10 migliori Nacra e i 10 miglioori Finn in attesa delle Medal Race di oggi (dalle 12:10). Foto Tognozzi
I 10 migliori Nacra e i 10 miglioori Finn in attesa delle Medal Race di oggi (dalle 12:10). Foto Tognozzi

Giulia Conti e Francesca Clapcich sono sicure del bronzo e, in seguito a una protesta della brasiliana Grael contro un’altra concorrente, non possono più aspirare all’argento, ma non importa certo perché il loro Mondiale è bellissimo e porta le due azzurre di nuovo sul podio dopo diversi mesi.

L’Italia si gioca l’altra medaglia con Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri, che entrano in Medal Race Nacra da secondi. Dovranno difendere l’argento dagli australiani, distanti un punto, e da altri cinque equipaggi che hanno una chance teorica di podio. Sarà una battaglia tutta da seguire.

Per farlo in apertura della news il player, dove con questo orario, potrete assisterte alle Medal tra i migliori dieci (ricordiamo a punteggio doppio): 12:10 FX, 13:10 49er (oro già assegnato a Burling-Tuke, NZL), 14:10 FInn (oro a Giles Scott, GBR), 15:10 Nacra 17 (oro a Besson-Riou, FRA):
www.santander2014.com

 

La situazione di classifica dei Nacra prima della Medal Race
La situazione di classifica dei Nacra prima della Medal Race

 

4 COMMENTS

  1. Avendo festeggiato il bronzo già alla vigilia della Medal Race, era da illusi pensare che Conti-Clapcich avrebbereo tentato di andarsi a prendere l’argento. Non ci hanno neanche provato, si sono accontentate. Chi le allena dovrà pensare di lavorare sulla determinazione. Non si può sventolare il tricolare come se si avesse vinto un mondiale, quando c’è eancora da disputare una medal race per la quale l’aritmetica ti da ancora la possibilità di vincere l’argento. Con questa mentalità sarà sempre Italietta.

    • Salve Roberto, nella Medal Race non avevano nessuna possibilità matematica di arrivare vall’argento, in quanto la Grael aveva vinto una protesta in nottata che l’aveva portata troppo lontana. Non potevano fare peggio nè meglio del bronzo a quel punto. Un saluto

      • ah, va bene. Sarebbe meglio scriverlo nell’articolo allora, non è un dettaglio da poco. Io ho espresso un mio punto di vista e ho la fortuna che lei mi ha chiarito la cosa, ma magari qualche altro si è fatto la mia stessa opinione leggendo l’articolo privo di un dettaglio così importante e non è giusto che la gente si faccia opinioni sbagliate nei riguardi di altre persone (in questo caso Conti-Clapcich) semplicemente perché in un articolo non ci sono tutte le informazioni (o comunque le informazioni più importanti). Saluti

        • Ciao Roberto, hai ragione ma la protesta di cui si parla è stata discussa in nottata dopo la chiusura dell’articolo che abbiamo scritto la sera in sala stampa a Santander. In mattinata, alle 10, avevamo aggiunto il particolare nel nostro live, appena saputa la notizia e considera anche che aggiornavamo il live direttamente dalle banchine prima e dal mare poi. A quel punto non potevano che fare terzo ed erano assai rilassate in Medal, come non poteva che essere. Grazie per seguirci e forza ragazzi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here