SHARE

Chioggia- E’ stata presentata ufficialmente lunedì mattina l’edizione 2014 di ChioggiaVela, evento in programma dal 26 al 28 settembre e nato dalla collaborazione tra Amministrazione Comunale di Chioggia e Circolo Nautico Chioggia, che quest’anno ha trovato l’appoggio di due partner fondamentali per la riuscita dell’evento stesso: Adriatic LNG, società che gestisce il rigassificatore off-shore di Porto Viro, e l’Associazione Pro Loco di Chioggia.

Chioggia
Chioggia

Particolarmente ricco il programma degli eventi che si apriranno venerdì sera con un momento culturale, quando, presso la sede della ASPO-Porto di Chioggia, lo skipper Berti Bruss intratterrà i convenuti con le avventure di mare che ha narrato in alcuni libri pubblicati nel corso degli anni. Bruss, che tra le altre cose è voce della Barcolana di Trieste, ha compiuto diverse imprese, come un giro d’Italia in coppia con Egidio Tarantini, velista non vedente.

L’incontro sarà preludio deli eventi sportivi previsti tra sabato e domenica. Sabato sono in programma le veleggiate Sopraiventi, riservata a scafi con progetto almeno ventennale, e Meteor al Crepuscolo, che nel corso della serata impegnerà i Meteor su un percorso “lagunare” con arrivo davanti Piazza Vigo. Domenica, dal primo pomeriggio, spazio a ChioggiaVela, veleggiata aperta a ogni genere di imbarcazione con partenza in mare aperto e arrivo all’interno della laguna.

Il week end terminerà in Piazza Vigo con la cerimonia di premiazione che coinvolgerà gli oltre trecento ragazzini protagonisti nei mesi passati di Tutta ChioggiaVela.

Curiosi e appassionati potranno seguire la manifestazione tramite le informazioni che GEOSinertec, società incaricata del tracking satellitare delle barche in regata, trasmetterà su un maxi schermo installato nella stessa Piazza Vigo. Tutti i dati così diffusi saranno accompagnati dal dettagliato commento tecnico di Silvia Zennaro.

Tra i sicuri protagonisti dell’evento ci sarà Il Moro di Venezia, lo scafo scelto da Paul Cayard per la campagna di America’s Cup del 1992. A portarlo tra le boe del Circolo Nautico Chioggia sarà la coppia composta dal team manager/comandante Claudio Carraro e dal timoniere Enrico Zennaro, massimo esponente del movimento velico chioggiotto.

“Nel corso delle prime edizioni ChioggiaVela, nato come evento sportivo-culturale con l’intento di avvicinare i cittadini al mare e alla sua cultura, ha mostrato grandi potenzialità dando il via a iniziative sociali, come Tutta ChioggiaVela, che hanno coinvolto un importante numero di giovanissimi e dato modo di vivere il mare anche alle persone diversamente abili – ha sottolineato Narcisio Girotto, Assessore allo Sport del Comune di Chioggia nel corso del suo intervento durante la conferenza stampa svoltasi presso la Sala Consigliare – Viste le premesse, e la presenza di barche come Il Moro di Venezia, l’Amministrazione Comunale e i suoi partner sono fiduciosi che quella di quest’anno sarà l’edizione dell’affermazione: contiamo quindi di celebrarne il successo domenica pomeriggio, in Piazza Vigo, in occasione della cerimonia di premiazione”.

“La nostra azienda ha festeggiato da poco i cinque anni di operatività e nel corso di questo periodo non ha mai fatto mancare il sostegno a Chioggia, impegnandosi nella cultura, nel sociale e nello sport – ha aggiunto Lisa Roncon, presente per conto di Adriatic LNG – Ovviamente sport e Chioggia non possono che essere legati dal mare, elemento che, essendo alla base del nostro lavoro, è per noi fondamentale e verso il quale nutriamo un profondo rispetto. L’appoggio a ChioggiaVela è nato in modo molto maturale, perché al suo interno abbiamo ritrovato gli stessi valori sociali e la stessa cultura del mare che fanno parte del DNA della nostra azienda”.

“Eventi come ChioggiaVela rappresentano una bella sfida dal punto di vista organizzativo – ha spiegato Antonio Vianello, presidente del Circolo Nautico Chioggia, incaricato di organizzare l’evento dal punto di vista sportivo – ed è un piacere notare come grazie al lavoro di squadra, e all’intervento di persone esperte come Corrado Perini e Silvio Sambo, la manifestazione incontri sempre più il favore degli appassionati e del pubblico. Quest’anno più che in passato ci aspettiamo una buona risposta in fatto di iscrizioni: solo la settimana scorsa, per il Bart Bash, abbiamo contato più di cinquanta barche tra le boe e se il buongiorno si vede dal mattino…”.

“Sarà un onore timonare il Moro di Venezia nelle acqua di casa: è una barca che vanta un grande passato e la sua presenza non può che fare il bene della manifestazione – ha illustrato Enrico Zennaro, timoniere de Il Moro di Venezia – Ci sarà molta curiosità attorno a noi e per celebrare il momento abbiamo deciso di condividere l’allenamento di sabato con alcuni ragazzi della squadra agonistica del Circolo Nautico Chioggia che avranno modo di navigare con noi”.

Alla manifestazione hanno aderito tutte le associazioni veliche presenti sul territorio: Lega Navale Italiana di Padova e di Chioggia, Portodimare, Yacht Club Padova, Yacht Club Vicenza, Veladriatico, Andana Yacht Club e Venturieri.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here