SHARE

Lussinpiccolo, Croazia- Sempre a proposito del centenario della nascita di Agostino Straulino, segnaliamo il bel video realizzato da Luca Bontempelli della Gazzetta dello Sport a Lussinpiccolo, città natale del comandante sull’isola di Lussino. Un documento che riteniamo interessante per comprendere alcune delle ragioni della vocazione nautica di Straulino. Da sottolineare l’uso del drone per alcune riprese particolarmente suggestive e la ricchezza di documenti storici.

A proposito del centenario di Straulino, ci dispiace molto dover constatare come la Federazione Italiana Vela non abbia ritenuto necessario organizzare un ricordo ufficiale del suo velista più rappresentativo di sempre. Un plauso invece alla Marina Militare e alle iniziative che a Trieste e Lussino lo hanno ricordato e a quella di Napoli che lo ricorda martedì 14 ottobre.

L'ammiraglio Straulino nel periodo del suo comando di Nave Vespucci
L’ammiraglio Straulino nel periodo del suo comando di Nave Vespucci

Napoli- Alle ore 18.30 di oggi martedì 14 ottobre, nella sede del Circolo Canottieri Napoli, via del Molosiglio 1, si terrà la commemorazione del centenario dalla nascita del Presidente Beppe Croce e dell’Ammiraglio Agostino Straulino.

L’iniziativa è promossa dal Comitato Grande Vela, con la partecipazione del Presidente Onorario della Federazione Italiana Vela Carlo Rolandi, e l’ammiraglio Giancarlo Basile che offriranno alla sala il loro personale ricordo. Presenta e coordina l’incontro il dott. Pippo Dalla Vecchia, Presidente del Comitato Grande Vela.

Beppe Croce e Agostino (Tino) Straulino, nati nel 1914 in due terre di mare, il primo genovese, il secondo lussignano (l’isola di Lussino nel 1914 era impero austro-ungarico, dal 1918 divenne Istria Italiana, dal 1947 Jugoslavia, ora Croazia) hanno scritto pagine memorabili nella storia della Vela Italiana. Si possono considerare come il più grande dirigente e il più grande atleta che la nazione abbia mai potuto vantare.

141003_Invito_web

Nella serata del 14 saranno ripercorsi i momenti più significativi e suggestivi della loro lunga e gloriosa carriera che ha reso complice il Golfo di Napoli in più di una occasione (Tino Straulino, Ammiraglio della Marina Militare Italiana e socio della Sezione Velica ormeggiava la sua imbarcazione al Circolo Canottieri Napoli e dal Molosiglio partiva per le sue imprese sportive) e, soprattutto, in quella irripetibile dei Giochi Velici della XVII Olimpiade del 1960, dove Beppe Croce era Presidente del Comitato organizzatore e Straulino timoniere nella Classe Star a bordo di “Merope III” insieme con Carlo Rolandi. Sempre a Napoli Straulino vince uno storico Mondiale dei 5.5.

Una mostra fotografica a cura di Paolo Rastrelli, allestita per l’occasione al Circolo Canottieri con il contributo della V Zona FIV, correderà di immagini proprio questo particolare momento storico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here