SHARE

Ellös, Svezia- Sono mesi di intensa attività per il cantiere Hallberg-Rassy, il principe del blue water cruising. In un mercato della nautica in stallo, in cui si cercano delle soluzioni, sia a livello politico sia a livello aziendale, per far ripartire tutto l’indotto, negli stabilimenti del boatyard svedese non mancano le occasioni per entrare a far parte della famiglia. Infatti, se nei due mesi precedenti il management aveva selezionato e assunto 23 operai qualificati, adesso, con la produzione che ha aumentato il ritmo per l’arrivo di altri ordini, è richiesta altra manovalanza. In particolar modo Magnus Rassy è pronto ad assumere falegnami e tecnici con alle spalle una lunga esperienza nel settore e che sappiano parlare lo svedese.

Un operaio è intento a lavorare nella cabina a poppa dell'HR 48 MK II. negli ultimi due mesi sono stati assunti in 23
Un operaio è intento a lavorare nella cabina a poppa dell’HR 48 MK II. negli ultimi due mesi sono stati assunti in 23

Appuntamento il 15 novembre a Ellös, in Svezia, quando il cantiere aprirà le porte dei propri stabilimenti per tre giorni, dalle 10 alle 14. Un’occasione da non perdere per chi ama questo genere di cruiser: il 15, 16 e 22 novembre sarà infatti possibile visitare gli Hallberg-Rassy 64, 55, 43 Mk III, 412 nella versione a due cabine gemelle a poppa, 342 e 310.

Per gli armatori di un Hallberg-Rassy, iscritti alla prossima edizione dell’Atlantic Rally for Cruisers, il cantiere mette a disposizione la propria manodopera per aiutare i partecipanti a preparare e controllare la barca prima della partenza del rally. Hallberg-Rassy sarà presente con uno stand a Gran Canaria e fornirà ogni genere di supporto tra il 16 e il 21 novembre ai suoi armatori.

http://www.hallberg-rassy.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here