SHARE

Azzorre- Loick Peyron comanda e controlla tra i mega trimarani, Francois Gabart è saldo in testa agli Imoca, Andrea Mura si prende un rischio nella Rhum e Giancarlo Pedote è in continua rimonta nei Class 40. Giunta al quinto giorno di regata, la Routhe du Rhum Destination Guadaloupe ha superato l’ecatombe della Biscaglia e si appresta a raggiungere l’austostrada degli Alisei verso la Guadalupa.

Un selfie per Loick Peyron
Un selfie per Loick Peyron

Nei venti portanti da NE c’è già Banque Populaire VII, che Loick Peyron, una volta perso il rivale principale Thomas Coville, sta portando con autorevolezza verso l’arrivo, distante 1.691 miglia alle 18 di oggi. Sono 168 le miglia di vantaggio su Spindrift 2 di Yann Guichard, circa sette ore alle medie attuali dei tri da ternta metri. L’arrivo in Guadalupa potrebbe quindi essere atteso già tra domenica sera e lunedì mattina. I classe ultime hanno già lasciato a poppa le Canarie e sembrano avere una traversata comoda nell’Aliseo.

Macif di Gabart guida gli Imoca 60 a 2.402 miglia dall’arrivo con 47 miglia di vantaggio su Jeremy Beyou. Gli Imoca sembrano destinati a una rotta più settentrionale che passerà a sud delle Azzorre in un Aliseo meno intenso di quello di cui godranno gli Ultime. La rotta ortodromica, infatti, passa appena a nord delle Azzorre e gli Imoca devono trovare un compromesso tra distanza minore da percorrere e velocità.

Vento di Sardegna
Vento di Sardegna

Queste stesse considerazioni sembra aver fatto Andrea Mura che con Vento di Sardegna continua a guidare la classe Rhum, ma che in mattinata aveva subito il sorpasso temporaneo di Anne Casenueve sul trimarano Aneo. Mura ha scelto di portarsi subito molto a ovest dopo essere uscito dalla Manica e solo ieri sera ha iniziato a dirigere verso sud e verso SW nella serata di oggi. In pratica, Vento di Sardegna è più vicino alla rotta diretta ma la sua rivale è molto più a sud (ben 270 miglia, a ovest di Gibilterra) e tutt’oggi più veloce. Il cagliaritano era accreditato alle 19 di un vantaggio teorico di 7 miglia, ma a decidere potrebbero essere i prossimi due giorni con probabile bolina per Mura e venti più leggeri per Aneo. Chi prevarrà?

Chi macina miglia su miglia è Giancarlo Pedote con il Fantastica messogli a disposizione da Lanfranco Cirillo nella Class 40. Alle 19 di oggi, il fiorentino era dato al 17esimo posto a 187 miglia dal primo, Thibault Vauchel-Camus su Solidaires en Peloton. Pedote, cosa più confortante, è stato sempre più veloce di qualche decimo di nodo dei Class 40 a lui vicini nelle ultime 48 ore e data la posizione strategica potrebbe essere già intorno al 15esimo posto con il 12esimo a portata. Per i Class 40 si prospettano scelte tattiche complicate tra discesa a sud e guadagno a ovest.

Pedote a bordo di Fantastica
Pedote a bordo di Fantastica

Nella classe Multi 50 conduce Lalou Roucayrol su Arkena Region Aquitaine. Da segnalare che nella classe Rhum il francese Bob Escoffier è stato evacuato da un elicottero spagnolo e trasferito a La Coruña in seguito a una via d’acqua sul suo 60 piedi.

http://www.routedurhum.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here