SHARE

Argentario- Nel 2013, in occasione del Festival de la Plaisance de Cannes, Wauquiez presenta Optio, un’entry level che segna il debutto del cantiere francese nel mercato dei daysailer. A firmare il progetto è l’architetto Olivier Racoupeau che, secondo la vision condivisa dallo chantier naval, disegna una barca con un alto livello di personalizzazioni, in linea con le ultime tendenze progettuali che mirano ad accontentare tutte (o quasi) le esigenze del futuro armatore.

Il daysailer Optio di Wauquiez è possibile dotarlo ora di motore elettrico
Il daysailer Optio di Wauquiez è possibile dotarlo ora di motore elettrico

Così l’engineering team ha previsto la possibilità di dotare il daysailer di propulsione elettrica, scelta che ultimamente sta prendendo sempre più piede fra gli armatori sia da un punto di vista economico sia, naturalmente, da un punto di vista ambientale. Il motore di 8,3 Kw garantirebbe una velocità di crociera di 5 nodi e, al massimo dei giri, di 7,5 nodi. Per quanto riguarda le batterie, sono essenzialmente due le tipologie da poter installare: o quattro batterie al piombo per un’autonomia dalle due alle quattro ore (9-15 miglia percorribili) oppure quattro batterie al litio per navigare dalle tre ore e mezza fino alle sei (17-25 miglia di autonomia).

I vantaggi di una simile soluzione sono diversi, a iniziare dal risparmio economico dovuto alle spese per fare rifornimento. Le batterie possono essere ricaricate o quando si è in banchina (sono necessarie circa cinque ore) o in navigazione grazie a un idrogeneratore. Navigazione silenziosa, rispetto per l’ambiente e semplicità di manutenzione sono gli ulteriori benefici della propulsione al 100% elettrica.

www.yachtsynergy.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here