SHARE

La Spezia- Prosegue il Campionato Invernale Mini alla base della Scuola Vela di Marco Nannini a Marina del Fezzano. In un weekend di novembre dalle condizioni meteo tutt’altro che autunnali, sole e temperature particolarmente miti tanto reso la veleggiata davvero spettacolare. Il poco vento al mattino, sia sabato che domenica, ha costretto il comitato ad aspettare prima di poter dare la partenza ciondolando sotto il sole e un cielo azzurro per poi essere premiati con condizioni ideali e vento fra i 7 e i 15 nodi in entrambe le occasioni. Sabato il percorso più lungo, sabato una versione ridotta per consentire a tutti di tornare a terra e mettere le barche in ordine prima di rientrare a casa.

Una fase delle regate. Foto Carioti
Una fase delle regate. Foto Carioti

Alla prima regata di Sabato, il prestigioso Trofeo Amm. Serbelloni Mazzanti Viendalmare, subito scaramuccie in partenza fra Tortuga e Amelie per guadagnare la posizione migliore in boa, difficile bolina in venti leggerissimi fino al disimpegno, l’equipaggio di tutti inglesi su “Una vela per la pace” ha letto al meglio il campo di regata impensierendo sia Amelie che Tortuga alla prima boa alla quale tutte le barche sono arrivate sotto Code Zero per riuscire a muoversi. Qui un’ulteriore calo di vento e un momento di piatta, poi inversione a 180 gradi del vento, da tramontana a scirocchetto leggero e flotta nuovamente di bolina fino al Tino dove il vento si attestava sui 6-7 nodi… dopo aver lasciato il Tino a destra, Amelie conduceva la regata. Qui, dopo essersi infilati fra Tino e la Palmaria il duello verso il traguardo contro Tortuga e’ iniziato a suon di poggiate ed orzate. Al passo di ponente il vento irregolare ha portato Amelie ad optare di ammainare spi e continuare col fiocco sullo scarso e rinforzo di vento che rendeva difficile tenere su la vela più grande, Tortuga invece, costretta inizialmente ad andare parecchio fuori rotta per tenere su lo spi ha poi progressivamente recuperato la giusta rotta e proprio sul finale ha recuperato il distacco e superato Amelie nelle ultime centinaia di metri. In terza posizione Monster seguiti da Black Bull e Una Vela per la Pace.

Domenica Tortuga e Monster hanno fatto senz’altro la partenza migliore, di bolina verso la boa est della riserva naturale del Tino. Tortuga non ha sbagliato una virata mettendo in difficoltà da subito Monster, Amelie e Black Bull. Amelie ha provato a marcare Tortuga, decidendo di spaiare solo in alcune occasioni con il solo risultato di arrivare in seconda posizione, di poche lunghezze alla boa al Tino da lasciare a destra. Qui un ottimo giro di boa con strambata e issata simultanea di spi grande che ha permesso ad Amelie di mettersi davanti a Tortuga che aveva invege incappato in un problema col circuito delle scotte in issata perdendo qualche lunghezza… di qui in poi Amelie in testa, marcando strettamente gli inseguitori e posizionandosi sempre fra concorrente e boa è riuscita a mantenere il primo posto fino al traguardo nonostante i continui attacchi di Tortuga. Terzo nuovamente Andrea Messina su Monster seguito da Andrea Frassinetti e Francesco Renella su Blasck Bull.

In entrambe le regate le prime due posizioni, pur con modelli diversi di mini di serie, si sono giocate in poche lunghezze barca rendendo le regate avvincenti, anche per gli ospiti che hanno potuto seguirne lo svolgimento dalla nostra barca appoggio, il Class 40 Mowgli, con Andrea Pecchioli alla telecronaca e Pavel Car al comando.

www.marconannini.it

Ecco i risultati:

QUINTA PROVA (Trofeo Amm. Serbelloni Mazzanti Viendalmare)
1 – Tortuga: Andrea Iacopini, Tommaso Stella
2 – Amelie: Andrea Di Giuliomaria, Marco Nannini
3 – Monster: Andrea Messina, Mattia Correrini, Filippo Martinelli
4 – Black Bull: Andrea Frassinetti, Francesco Renella
5 – Una Vela per la pace: Rob Cumming, Eliot Goss, William Robinson
DNC – Liska

SESTA PROVA (Coppa Filinguelli de Bonchamp)
1 – Amelie: Andrea Di Giuliomaria, Marco Nannini
2 – Tortuga: Andrea Iacopini, Tommaso Stella
3 – Monster: Andrea Messina, Mattia Correrini
4 – Black Bull: Andrea Frassinetti, Francesco Renella
DNC – Una Vela per la pace
DNC – Tortuga
DNC – Eureka
DNC – Liska

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here