SHARE

Santa Marinella- Due settimane dopo il rinvio dell’inizio dell’Invernale Este 24 a Santa Marinella per l’assenza di vento, ieri si sono potute disputare le prime tre prove.  Condizioni meteo primaverili che hanno permesso ai 21 equipaggi di darsi battaglia duramente, come dimostrano i risultati al termine di una giornata con ben tre primi posti assegnati ad altrettante imbarcazioni.

Segno di gran equilibrio raggiunto dalla classe che porta in testa Wasabino di Gianluca Raggi con due secondi posti e un terzo. Nella prima prova è Marco Flemma con Ricca d’Este (1,6,7) ad aprire le danze, poi Alberto Rossi con RiDeCosi (5,1,5) del Circolo Canottieri Aniene con al timone la figlia Claudia, e infine Paolo Brinati su Gorditos II (8,5,1) a finire in testa all’ultima manche. Un piazzamento regolare de La Poderosa (4,3,2) lo fa invece passare al secondo posto della classifica provvisoria.

Parte della flotta al giro di boa intenta a issare il gennaker
Parte della flotta al giro di boa intenta a issare il gennaker

Buono spunto di Stefano Fusco su Sportimages (3,8,8) nella prima e un buon inizio per Luca Tubaro che in questo invernale ha preso il comando di La Prima della Classe (7,4,4) con un equipaggio misto che oggi ospitava anche una rappresentante dell’Università Luiss. Vivo l’interesse dei ragazzi universitari che sono presenti in questo invernale con il CUS Roma ed il CUS Ancona , rappresentati rispettivamente da Jacopo Pasanisi e da Matteo Moralizza.

C’è anche molto interesse per il nuovo sviluppo di una randa Square Top che la Classe ha intenzione di mettere a punto per la stagione 2016. Infatti il sabato precedente si è vista in acqua su Ricca d’Este e su Gorditos  la tela progettata dall’Olimpic Sails , messa a disposizione degli armatori, per verificarne performance ed estetica.
Federico Chiattelli, tattico di Ricca D’Este di Marco Flemma: “Oggi siamo riusciti a vincere la prima prova, le condizioni di onda da scirocco era evidente e fastidiosa, condizioni di buon vento. Oggi la barca era settata molto bene e siamo contenti di come siamo riusciti a condurla. Nella seconda prova una defaillance con il gennaker ci ha un pò penalizzato, nella terza siamo rimasti nel traffico della partenza, una flotta come sempre molto competitiva”.

este24.it

Schermata 2014-11-10 a 15.54.36

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here