SHARE

Debutterà ufficialmente al prossimo Boot di Düsseldorf la neonata del cantiere svedese Maxi Yachts, rinomato soprattutto per il blue water cruising espresso dal Maxi 1300. Il 1200, nato anch’esso dalla matita di Pelle Petterson, è una felice rivisitazone della precedente versione a pozzetto centrale. Come si può vedere dai rendering, il progetto stravolge l’impostazione tradizionale del boatyard, avvicinandosi di più a una filosofia mediterranea di intendere la crociera.

Il Maxi 1200 di Pelle Petterson rivisita la tradizione del blue water svedese secondo lo stile mediterraneo
Il Maxi 1200 di Pelle Petterson rivisita la tradizione del blue water svedese secondo lo stile mediterraneo

Abbandonati il pozzetto centrale e l’unica ruota del timone, Pelle si orienta verso un pozzetto poppiero, però sempre molto protetto, e verso l’adozione di una doppia timoneria servita da tre winch: sul centrale è rimandata la scotta di randa con torretta posizionata sul tavolo in teak ad ante abbattibili, mentre dai due si possono manovrare le scotte del genoa, facilmente raggiungibili dallo skipper. Anche la tuga viene rivisitata: l’estetica è migliorata, le linee sono più dolci e può essere sfruttata come area prendisole. Le finestrature eleganti lasciano filtrare la luce solare mentre i due osteriggi a filo permettono il ricambio dell’aria insieme a quello a pruavia dell’albero.

Le lunghe rotaie del genoa consentono una regolazione più precisa della vela per risalire il vento ad angoli davvero stretti. A ciò contribuiscono le linee più aggressive rispetto alle sorelle, valorizzate dall’adozione degli spigoli a poppa e da sezioni di prua magre e filanti.

La cucina è funzionale e il suo disegno consente al cuoco di turno di lavorare anche durante le navigazioni impegnative
La cucina è funzionale e il suo disegno consente al cuoco di turno di lavorare anche durante le navigazioni impegnative

Anche gli interni sono in parte rivisti: il mogano continua a essere preferito, ma ora abbondano le superfici in laccato lucido per dilatare gli ambienti e renderli ancora più luminosi. Il layout prevede due cabine e un bagno dalle dimensioni generose. Anche la dinette è particolarmente valorizzata, segno che la vita si concentra sui suoi divanetti.

Scheda tecnica
Progetto    Pelle Petterson
Lunghezza scafo    12,12 m
Larghezza    3,75 m
Immersione    1,75 m
Dislocamento      8.000 kg
Sup. velica     70,60 mq


maxiyachts.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here