SHARE

Point à Pitre, Guadalupa – Tre regate corse in solitario con la stessa barca, la BtoB, il Vendée Globe e la Route du Rhum. Tre vittorie, due record stabiliti, l’ultimo proprio al Rhum in 12 giorni, 4 ore, 38 minuti e 55 secondi. E’ questo il bilancio dei quattro anni di François Gabart e la sua Macif. Il golden boy francese chiude la sua Route du Rhum mostrando una supremazia totale sull’attuale flotta degli IMOCA 60.

François Gabart all'arrivo in Guadalupa
François Gabart all’arrivo in Guadalupa

Se alla partenza dell’ultimo Vendée Globe c’era chi diceva “è ancora troppo giovane, vincerà più avanti”, la realtà adesso è che François Gabart a 30 anni è lo skipper del momento, semplicemente il più forte.

Il suo principale rivale Jérémie Beyou, giunto secondo, correva infatti con l’ex Banque Populaire, sistership di Macif, i due IMOCA più performanti del momento in attesa di vedere in acqua la nuova generazione di 60. La differenza principale alla luce del risultato l’ha fatta l’ottimizzazione della barca, le scelte tattiche e il ritmo impressionante che Gabart riesce a imporre alle regate a cui partecipa. Uno dei punti cruciali di questa Route du Rhum è stato il passaggio alle Azzorre, che Macif ha interpretato meglio andando a cercare un miglior posizionamento nell’Aliseo più intenso, investendo su una rotta più a SW rispetto all’inseguitore. Da quel momento non c’è stata più storia.

Per Gabart, come già annunciato da mesi, la campagna in IMOCA 60 con Macif si conclude qui: “E’ la conclusione del mio percorso su questa barca. Tra quattro anni tornerò qui, ma in multiscafo”. Una nuova sfida attende lo skipper di Macif, un trimarano da 100 piedi, un progetto indubbiamente molto stimolante per l’ingegnere dell’INSA di Lione.

1 COMMENT

  1. grande velista e grande persona. Conosciuto ai mondiali F18 a Grosseto (in cui, dopo poche uscite con questa fantastica barca, ha primeggiato nella classifica finale), disponibile, simpatico e sempre pronto a dividere info sul meteo che il suo team gli preparava ogni gg.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here