SHARE

Las Palmas, Spagna- Domenica 23 novembre parte l’ARC, il celebre Atlantic Rally for Cruisers,
2.700 miglia da Las Palmas de Gran Canaria a Saint Lucia, percorse da una flotta di 240 barche, comprese quelle già partite per la ARC+ verso Capo Verde, in un mix di rally e regata.

Gli Alisei che in questo periodo dovrebbero condurre le imbarcazioni con il vento alle portanti a destinazione, sono un po’ capricciosi. Per domenica è previsto vento da nord ovest intorno ai 20 nodi con raffiche anche a 30. La bassa pressione da giorni sulle Canarie dovrebbe spostarsi in Africa e già da lunedì (24 ore dopo la partenza ) dovrebbe riportare le condizioni migliori per affrontare questa traversata Atlantica.

Tyke, il Felci 61, sarà al via alla sua terza ARC
Tyke, il Felci 61, sarà al via alla sua terza ARC

Tra le 12 barche italiane iscritte c’è anche Tyke, il Felci 61 che è ormai alla sua terza partecipazione e che partecipa nella più tecnica divisione Invitation Racing.

“Nel 2012 abbiamo affrontato situazioni veramente difficili, che prolungate per 13 giorni ci hanno messo a dura prova, quest’anno speriamo nella clemenza del meteo anche se al momento le previsioni non sembrano delle migliori, ma siamo comunque pronti per affrontare un’altra volta l’Atlantico”, queste sono le parole dell’armatore Marco Serafini che, reduce dai successi ottenuti nella stagione estiva 2014 con il TP52 Hurakan, risale a bordo affrontando l’oceano per la terza volta.

Parte dell’equipaggio e quello ormai consolidato da anni. Bruno Zirilli, è il navigatore che ormai da tempo affianca l’armatore timoniere, e che anche quest’anno proverà a destreggiarsi con un meteo tanto inclemente.
Non possono mancare i talentuosi atleti del Club Vela Portocivitanova come Luca Pierdomenico armatore di MP30+10, Fausto Ottaviani dell’equipaggio di Adrenalina, Giuseppe Ciotti, veterano delle traversate e Giacomo Sabatini. Alessandro Santangelo preso in prestito da Hurakan e Michele Zambelli campione mini transat. Le new entry nella rosa dei 10, sono invece Pietro Corbucci e Ana Maria Diaz, per la prima volta su questo 61 piedi. Tyke cercherà anche quest’anno di battere il suo record di traversata di 13 giorni e 5 ore.

La regata può essere seguita on-line www.worldcruising.com/arc/eventfleetviewer.aspx

Di seguito la lista delle barche battenti bandiera italiana:

Nome Barca – Modello – Lungh.scafo – Armatore – Iscrizione – Divisione
Arietta 4.2, XP-44, 13.29, Joe Borghetti , ARC 2014, I Cruising
Bionic Elk- Baltic 56- 17.10- Matteo Uliassi- ARC 2014 -I Cruising
Bluetaste- XC-45 -13.86 -Roberto Tassinari -ARC 2014 -I Cruising
Frascesca- Beneteau Oceanis 473 -Clipper 14.15- Giovanni Innocenti- ARC 2014- I Cruising
Hiera- Jeanneau Sun Odyssey 49 -14.75- Mario Cudia – ARC 2014- I Cruising
Lande Catty Sark- Azurre 40- 11.99- Francesco Buonfantino- ARC 2014 -II Racing
Monomotapa- Swan 46- 14.05- Alberto Querci- ARC 2014- I Cruising
Neveralone- SLY Marine 47- 14.25- Paolo Orlandi- ARC 2014- II Racing
Ocean Bird- Amel Super Maramu 2000- 15.97- Pietro Frisani- ARC+ Cape Verde- I Cruising
Perola- Do Mar Dix- 17.07- Vittorio Aliprandi- ARC 2014- I Cruising
Roxana- Malo 47- 14.65- Luigi Carrodano- ARC+ Cape Verde- I Cruising
Tyke- FY 61- 18.82- Marco Serafini- ARC 2014- Invitation Racing

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here