SHARE

Marina di Carrara- Si svolgerà a Marina di Carrara dal 4 al 6 febbraio la XIII edizione del Seatec (Sea Technology & Design), la fiera italiana dedicata al mondo dell’accessoristica. Non mancheranno quindi aziende, anche internazionali, specializzate in componentistica, meccanica e motori, motori e sistemi di propulsione, elettronica e domotica, materie prime e lavorate, progettazione e design per navi, imbarcazioni a vela e yacht.

Come da tradizione i padiglioni che ospiteranno la manifestazione nautica saranno quelli del complesso di CarraraFiere, dove, per il settimo anno consecutivo, si terrà anche la rassegna Compotec riservata al mondo dei compositi e delle tecnologie correlate. E’ l’unico evento trade in Italia dedicato a questo settore con un mercato cresciuto in misura significativa negli ultimi anni per quanto riguarda varie branche di applicazione, grazie allo sviluppo e la messa a punto di nuove tecnologie e alle proprietà meccaniche dei compositi in rapporto a peso, durabilità, versatilità.

Espongono a Compotec le aziende leader (produttori, distributori) ma anche università, istituti di ricerca enti e associazioni che contribuiscono a creare un’offerta di alto profilo: 80 marchi (di cui 21 stranieri) hanno partecipato all’edizione 2014.

Si terrà dal 4 al 6 febbraio la nuova edizione del Seatec, la fiera dedicata al mondo dell'accessoristica
Si terrà dal 4 al 6 febbraio la nuova edizione del Seatec, la fiera dedicata al mondo dell’accessoristica

Ma il Seatec ospiterà anche la V edizione di Yare – Yacht After sales & Refit Experience – l’evento dedicato al refit, comparto sempre più strategico per l’intera industria nautica italiana. Gli espositori di Yare sono aziende che si occupano di service: yacht agency, broker, crew manager, registri di bandiera, cluster del refit, imprese di servizi. Protagonisti saranno comandanti e yacht manager di barche sopra i 24 metri invitati per incontrare le aziende partecipanti nelle due giornate dedicate agli incontri B2C (Meet the Captain). Inoltre, dalla scorsa edizione, è stato presentato il “Med Village”, un’area dedicata al sistema di produzione di yacht nel bacino del Mediterraneo e riservata alle imprese (componentistica, marine e porti turistici) dei Paesi che vi si affacciano.

Da varie edizioni Seatec affronta il tema della sostenibilità ambientale con il GreenTec, un percorso che consente agli espositori di segnalare prodotti e servizi che rispondano a criteri di eco compatibilità, risparmio energetico e rispetto dell’ambiente. Rafforzano il valore commerciale e culturale della fiera workshop, conferenze e seminari che arricchiscono l’offerta espositiva, assieme agli eventi di “Abitare il mare”, contenitore di appuntamenti e convegni legati ai temi del design.

Particolare di uno stand al Seatec 2014
Particolare di uno stand al Seatec 2014

Hanno un ruolo importante i premi riservati a espositori perché rappresentano un valore aggiunto che arricchisce la kermesse: il MYDA (Millennium Yacht Design Award) è riservato a nuovi progetti di designer professionisti ed esordienti; Qualitec Technology e Qualitec Design Awards sono concorsi incentrati sull’innovazione tecnologica e sugli oggetti di arredo che meglio concorrono alle esigenze della vita di bordo.

Secondo quanto riferiscono gli organizzatori, durante la scorsa edizione si sono tenuti oltre 700 incontri tra operatori e aziende, organizzati e coadiuvati dall’ACE, Agenzia per la promozione e l’internazionalizzazione delle imprese italiane. I tre principali settori della rassegna (Seatec, Compotec e Yare) hanno registrato la partecipazione di 458 marchi totali (+4% rispetto al 2013) di cui 163 esteri su una superficie complessiva di circa 21.000 mq distribuiti su 3 padiglioni espositivi. In aumento i visitatori, compreso anche il numero di quanti provengono da Paesi extra-UE: 8.346 (+ 10,5% rispetto alla precedente edizione) di cui l’8% proveniente dall’estero, registrando anche in questo caso un incremento del 3%.

www.sea-tec.it

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here