SHARE

Pescara- Dopo alcune prove annullate per mancanza di vento, finalmente l’8 dicembre una forte brezza da nord ha gonfiato le vele delle imbarcazioni partecipanti a “Le Vele dell’Immacolata”, ultimo appuntamento del 24° Campionato Invernale d’Abruzzo di Vela d’Altura.

Organizzata dal Club Nautico di Pescara, la manifestazione ha visto 23 barche provenienti dalle province abruzzesi regatare sulle acque antistanti il Porto Turistico “Marina di Pescara”. Nei giorni scorsi, il clima insolitamente mite ha messo a dura prova la pazienza dei velisti, ma oggi la loro sete di sfida è stata placata da un vento tra i 15 e i 20 nodi, con raffiche fino a 25, e temperature decisamente più invernali.

Invernale_1

Nella categoria Crociera Regata, ha trionfato MAN dell’armatore Riccardo di Bartolomeo (CNP 1961); al secondo e terzo posto, si sono piazzati rispettivamente Flash Cube di D’Acchioli-Bruni (CV La Scuffia) e Nannarella di Alessio Sanfrancesco (CV La Scuffia).

Al primo posto nella categoria Open, l’imbarcazione Diomedea dell’armatore Alessandro Marroni (CNP 1961); secondo e terzo posto a pari merito per Mamà di Paolo Poggiali (CV La Scuffia) e Emmegiesse di Giuseppe Cassano.

Premiato come “Armatore dell’Anno” anche Gianni Di Vincenzo, per i successi ottenuti con la barca Lisa; come “Velista dell’Anno” Gigi Masturzo, per le importanti vittorie nella Middle Sea Race e nella Palermo-Montecarlo.

Capaci e meritevoli anche i componenti del Comitato di regata, che hanno svolto un lavoro eccezionale nonostante le difficili condizioni meteo, e tutti gli equipaggi che hanno tenuto duro fino alla fine.

Come da programma, la premiazione finale de “Le Vele dell’Immacolata” si è svolta alle ore 17 nei locali del Club Nautico di Pescara; tra i premi in palio, un voucher offerto dal main sponsor SailorNet, importante realtà operante nel settore dell’assistenza nautica.

Soddisfatto Riccardo Di Bartolomeo, presidente del Club Nautico di Pescara che ha organizzato la competizione: “Il bilancio di questa edizione dell’Invernale è molto positivo. Per tanti amici armatori, è stata un’occasione per avvicinarsi finalmente alle regate competitive dopo esperienze di navigazione diverse; con la classe Open a loro dedicata, hanno trovato gli stimoli giusti per godersi appieno le emozioni della vela anche d’inverno”.

Per tutti gli appassionati di vela d’altura, il prossimo appuntamento è nel 2015 per il XXV Campionato Primaverile d’Abruzzo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here