SHARE

Anzio- Si è conclusa la prima fase del 40° Campionato invernale di Anzio-Nettuno con cinque prove all’attivo negli Altura, otto nella Classe J24 e sette nei Platù 25 e Melges 24. Una giornata non facile, con vento da ESE rafficato che toccava i 16 nodi e mare con onda sollevata dal vento che si incrociava con un moto ondoso più formato che proveniva da sud. Bel percorso di 7.8 miglia per gli altura e due regate per i monotipi, con boa di bolina perfettamente posizionata per 110° dal presidente del CdR Mario de Grenet.

Altura ad Anzio. Foto Capobianco
Altura ad Anzio. Foto Capobianco

Negli Altura ancora un successo in IRC Overall di Calaf il First 34.7 di Andrea Perrone, seguito a pochi secondi da Raggio di Sole 2 il First 40.7 di Luciana Fiumara e Blu Tango Blu altro First 40.7 di Roberto Rosa.

In Orc Overall affermazione di Blu Tango Blu, seguito da Loucura il Farr 31 di Fabrizio Gagliardi e da Pipito il Balanzone di Marco Figliolia

Nella classe Crociera vince con convinzione Pipito, seguito da Atahualpa di Bruno Battista e da Jean Jack the Dreamer di Giovanni Maglionico.

Nell’agguerrita classe Half Ton affermazione netta di Loucura con Pino Stillitano alla tattica, secondo posto di Pili Pili altro Farr 31 di Giorgio Martini e terzo di Moments one-off in lamellare di Lucina Morino molto ben portato dall’equipaggio capitanato da Antonio Incarbona.

Nella corposa flotta J24, ancora due affermazioni del blasonato equipaggio della Superba con Ignazio Bonanno al timone e Luigi Ravioli alla tattica, seguito da Fabio Delicati e Federico Miccio.

Ottimo livello tecnico anche nella flotta Platù 25 che ha regatato sia il sabato che la domenica in quattro tecniche regate, affermazione di Roberto Cappiello nelle ultime due prove seguito da Vittorio Ruggero e da Andrea Ginevri.

Nella piccola rappresentanza di Melges 24 alternanza di successi tra Andrea Tasciotti Ceccano e Alessandro Giombetti.

A fine giornata dopo il piacevole pasta party al Circolo della Vela di Roma si è svolta la premiazione dei Campioni d’Inverno 2014, i primi classificati di ogni classe nelle classifiche overall provvisorie:

Altura Regata: Calaf di Andrea Perrone

Altura Crociera: Jean Jeack the Dreamer di Giovanni Maglionico

Altura ORC: Loucura di Fabrizio Gagliardi

Half Ton: Loucura di Fabrizio Gagliardi

J-24: La Superba del Centro Sportivo Agonistico della Marina Militare

Platù 25: Cumadè di Vittorio Ruggero

Melges 24: Bradipo di Lorenzo Tasciotti Ceccano

Tutti di nuovo in acqua, dopo la pausa natalizia, il 18 gennaio 2015.

Il 40° Campionato Invernale di Anzo-Nettuno è organizzato dal Circolo della Vela di Roma, dal  Reale Circolo Canottieri Tevere Remo, dalla Lega Navale Italiana sez. di Anzio,,dal Nettuno Yacht Club con la collaborazione della Sezione Velica della Marina Militare,della Half Ton Class Italia, della Vele al Vento asd e della Marina di Nettuno.

L’Invernale Derive

Domenica 7 dicembre si era conclusa la prima manche del Campionato Invernale per derive del Golfo di Anzio, organizzato dalla sezione locale della Lega Navale Italiana in collaborazione con il Circolo della Vela di Roma e con il Circolo Canottieri Tevere Remo. Alla prima manche ha partecipato la sola classe Finn, con 19 timonieri in acqua ed un ottimo livello tecnico. Nella seconda manche è previsto l’inserimento delle classi Laser e Optimist.

Finn ad Anzio. Foto Capobianco
Finn ad Anzio. Foto Capobianco

Quest’anno il vento è stato sempre insolitamente leggero, ma nelle cinque giornate di regata ha comunque consentito il completamento di ben 9 prove, anche se in alcuni casi ridotte a metà percorso per il calo del vento. Ottimo il lavoro del Comitato di Regata, in cui si sono alternati Stefano Amadei, Emanuela Proietti e Stefano Venturi.

La lotta per il primato in classifica è quanto mai incerta, con Enrico Passoni (1-bfd-1-1-2-5-3-1-6) e Francesco Cinque (2-bfd-2-2-8-1-2-3-2), entrambi della Lega Navale di Anzio, a pari punti al comando. Seguono al terzo posto Franco Martinelli del Tevere Remo ed al quarto Gino Bucciarelli del Circolo della Vela di Roma. Al quinto posto si trova il Presidente della Lega Navale di Anzio Antonio Pitini, seguito da Marco Buglielli (Circolo della Vela di Roma) che pur avendo saltato le prime quattro prove ha ottenuto una serie di primi e secondi posti e sta risalendo la classifica.

La seconda manche del Campionato invernale di Anzio inizierà il 25 gennaio e proseguirà nei giorni 8 e 22 febbraio, per concludersi con la disputa del Midwinter Trophy il 7 e 8 marzo, regata valida come prima prova del Campionato Zonale Finn.

Clssifiche e news su www.cvroma.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here