SHARE

Taranto- Si è conclusa domenica scorsa l’iniziativa “Un mare di sorrisi” promossa dalla fondazione “Operation Smile Italia Onlus” in collaborazione con il personale sanitario della Marina Militare. A bordo della portaerei Cavour, ormeggiata a Taranto, hanno operato sei piccoli pazienti affetti da labbro palatoschisi ed esadattilia. I bambini, di cui tre italiani, uno tunisino e due cinesi, sono tutti di  età compresa tra i sei mesi e i quattro anni.

maresorrisi_header

Il sodalizio tra la Marina Militare e Operation Smile è iniziato nel 2010 con la missione “White Crane” in supporto alle popolazioni di Haiti, proseguendo poi con la campagna del 30° Gruppo Navale (portaerei Cavour, rifornitrice Etna, fregata Bergamini, pattugliatore d’altura Borsini) che, circumnavigando l’Africa,  ha consentito alla fondazione di eseguire ben 114 interventi maxillofacciali e di chirurgia estetica/ricostruttiva a favore di piccoli pazienti  provenienti da luoghi dove le strutture sanitarie e le famiglie non possono garantire adeguate cure.

La portaerei Cavour, nave ammiraglia della flotta della Marina Militare, dispone di una moderna struttura ospedaliera in grado di garantire alla Fondazione la possibilità di condurre interventi chirurgici anche complessi. Dall’inizio del 2013 ad oggi, nave Cavour ha ospitato cinque sessioni del progetto “un mare di sorrisi” con una media di cinque interventi per ogni weekend di attività.

http://www.operationsmile.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here