SHARE

Saint Lucia- Con la premiazione di sabato si è forlamente l’edizione 2014 dell’Atlantic Rally for Cruisers. La XXIX del più popolare tra i Rally velici ha portato ben 1.250 velisti ad attraversare l’Atlantico su 220 barche. Molti i trofei e premi distribuiti al Beausejour Cricket Ground di Saint Lucia che ha ospitato la premiazione.

Il Jimmy Cornell Trophy per il vincitore in tempo compensato nella divisione Cruising è andato allo yawl tedesco del 1936 Peter von Seestermühe. In divisione Racing il vincitore è stato l’Oyster 48 Scarlet Oyster, che ha preceduto di poco il 100 piedi Leopard by Finland, vincitore in tempo reale con il nuovo record dell’ARC (8g 14h 39m 51s). Tra i multiscafi vittoria del Philocat 137 austriaco Ena.

Per le barche italiane ricordiamo il terzo posto overall in tempo reale per lo Swan 80 Berenice by TWT di Marco Rodolfi, il sesto del Felci Yacht 61 Tyke di Marco Serafini.

In tempo compensato da segnalare il terzo posto overall nei Cruising e la vittoria nella Cruising B dell’XP-44 Arietta 4.2 di Joe Borghetti. In classe Racing i migliori sono stati due Swan 46 toscani, il Milanto di Valerio Bardi, settimo, e il Monomotapa di Alberto Querci, nono. Al decimo Berenice by TWT.

La premiazione di Hiera, prima classificata nei Cruising C
La premiazione di Hiera, prima classificata nei Cruising C

Questi i piazzamenti delle altre italiane classificate:

Racing: 14.Landa Catty Sark, Azuree 40, Buonfantino; 16.Neveralone, Sly 46, Orlandi; 18.Tyke, FY61, Serafini;

Cruising: 7.Bluetaste, Xc-45, Tassinari (primo in Cruising D); 37.Hiera, Sun Odissey 49, Cudia (primo in Cruising C); 83.Argentina, Cigale 16, Cutolo; 93.Francesca, Oceanis 473 Clipper, Innocenti.

Appuntamento al 2015 con la XXX edizione.

www.worldcruising.com/arc

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here