SHARE

Sydney, Australia- Il 24 dicembre per i velisti della Rolex Sydney to Hobart è il giorno dell’attesissimo briefing meteo. Giancarlo Simeoli, imbarcato su Brindabella e uno dei due italiani in regata quest’anno alla super classica australe (l’altro è Francesco Mongelli sul Volvo 70 Giacomo), ci aggiorna sulla situazione prima della partenza della settantesima edizione della regata.

Ricordiamo che la partenza della Hobart (ore 13 locali del 26 dicembre, le 3 in Italia) potrà essere seguita live su Yahoo!7. Il numero finale della barche iscritte è di 117 da dieci Paesi.

Il 70 piedi Brindabella. Foto Rolex
Il 70 piedi Brindabella. Foto Rolex

“Buon Natale, perché qui stiamo quasi per festeggiare ma con un occhio sempre alle previsioni meteo, che in questa regata hanno sempre fatto la differenza. Sono il vero spartiacque tra il passare un dolce Natale o capire che la preparazione della barca ha ancora dei buchi da colmare. La differenza dallo scorso anno è che il meteorologo fino ad ora ha prospettato una rilassante previsione, ma a tenere alta la tensione è stata la ripetizione delle procedure da tenere con l’imbarcazione, i controlli radio e le regole ecologiche sulla divisione della spazzatura in arrivo in Tasmania.

Si può pensare che tutto sia perfetto per questo 70esimo anniversario, ma invece si dovrà aprire l’ombrello alla partenza. Una previsione di “vento-bagnato” si abbatterà sulla flotta per le prime 12 ore, e continuerà in una eccitante notte di bolina fino a una bolla di piatta in corrispondenza di una vasta saccatura di aria fredda che si troverà proprio all’ingresso dello Stretto di Bass. Comunque tutto è in veloce evoluzione e l’inizio dell’estate nel mar di Tasmania vedrà una nuova perturbazione in formazione da ovest. Non sono felici i “cercatori di record”, che potrebbero rimanere a bocca asciutta per quest’anno, ma sicuramente anche senza ciliegina sulla torta sarà la regata che termina e inizia una stagione molto interessante per la vela mondiale. La tattica che abbiamo previsto a bordo di Brindabella sicuramente ci terrà lontano dalla costa”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here