SHARE

Sydney, Australia- E’ durata poche ore la Hobart di Brindabella e di Giancarlo Simeoli. Riceviamo dal velista italiano quanto segue:

“Ritirarsi da una regata come la Hobart non è mai semplice, soprattutto quando sai di aver fatto la scelta tattica più giusta e già si vedevano più di 100 barche sulla nostra poppa.
Finisce così, amaramente e con una chiamata all’ imbarcazione radio JBW, per avvisare che imbarchiamo acqua dalla boccola del timone. È durato poco il tempo per questa avventura, il giusto per farsi una bolina con 30 nodi. Attualmente stiamo valutando la causa e viaggiamo a bassa velocità sulla rotta inversa in direzione di Sydney, siamo scortati da un imbarcazione della marina australiana e intanto stiamo cercando di metterci in sicurezza, forse abbiamo toccato qualcosa oppure probabilmente il mare molto grosso e qualche decollo di troppo sulle onde.
Comunque lo stretto di Bass non lo possiamo affrontare in queste condizioni”.

COmanche guida la flotta all'uscita della Baia di Sydney. Foto Borlenghi/Rolex
Comanche guida la flotta all’uscita della Baia di Sydney. Foto Borlenghi/Rolex

Giacomo, su cui è imbarcato l’altro veliosta italiano Francesco Mongelli, sta invece navigando bene e alle 12 era in settima posizione overall in tempo reale. In testa alla flotta c’è il nuovo supermaxi Comanche affidato a Ken Read, con anche Jimmy Spithill a bordo, che precede di un paio di miglia il campione uscente Wild Oats XI portato dallo skipper Mark Richards. Comanche si è portato in testa sin dalla partenza al lasco nell’affollata Baia di Sydney e nella successiva discesa in bolina lungo le coste del Nuovo Galles del Sud. Seguono altri due supermaxi: Ragamuffin 100 e Perpetual Loyal, su cui regata anhe Tom Slingsby.

Comanche. Foto Borlenghi
Comanche. Foto Borlenghi
Francesco Mongelli, navigatore su Giacomo. Foto Borlenghi/Rolex
Francesco Mongelli, navigatore su Giacomo. Foto Borlenghi/Rolex

Il video della partenza:

Il video del secoindo giorno:

La gallery di Carlo Borlenghi:

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here