SHARE

Riva di Traiano- Niente regate oggi a Riva di Traiano per il Campionato Invernale di Riva di Traiano – Trofeo Paolo Venanzangeli, a causa del vento instabile. L’attenzione si è quindi spostata su Matteo Miceli, messosi in collegamento dal Pacifico verso le 9:40 dove sta portando avanti il suo giro del mondo ecosostenibile, poco dopo l’inizio del consueto briefing del presidente del comitato di regata Fabio Barrasso.

Matteo Miceli dal suo Class 40
Matteo Miceli dal suo Class 40

La voce del navigatore romano veniva amplificata in Piazzetta dei Marinai e la prima domanda del presidente del Circolo Nautico Riva di Traiano, Alessandro Farassino, era scontata:”Matteo come stai?”
“Sto bene –  ha esordito Matteo – e penso di aver fatto oggi un record di velocità. Ho tanto vento, una situazione di più di 30 nodi con un vento da poppa. Prima del buio ho fatto una strambata con più di 40 nodi e ho fatto una velocità di punta massima di 22 nodi. Un bel record questo delle ultime 24 ore perché penso di aver fatto 10 nodi di media. Continuerà anche questa notte e anche domani tutto il giorno, con tanto vento. E’ abbastanza impegnativo, tanta onda formata. Sono con tre mani di terzaroli e solo la trinchetta.

Sono a 2400 miglia da Capo Horn e se continua questo flusso di pressione da ovest così buono, rischio davvero di arrivare al Capo entro il 10/15 di febbraio, senza più alte pressioni che mi frenano o mi ritardano il passaggio. Sono molto contento di questi ultimi giorni, un po’ affaticato ma sto abbastanza bene. Qualche problemino con l’elettronica ma cerchiamo con il team a terra di risolvere un po’ tutto”.

Prossimo appuntamento con l’invernale di Riva di Traiano, Trofeo Paolo Venanzangeli il 15 febbraio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here