SHARE

Sanya, Cina- Con Iker Martinez ancora impegnato dalla sua campagna olimpica in Nacra, Mapre ha comunicato di aver imbarcato Guillermo Altadill (Junior) per la quarta tappa della Volvo Ocean Race, la Sanya-Auckland che partirà il prossimo 8 febbraio. Si tratta del figlio 22enne di Guillermo Altadill, uno dei grandi nomi della vela spagnola, con cinque partecipazioni alla Whitbread/Volvo Ocean Race. A comunicarlo è stato Xabi Fernandez, skipper in pectore di Desafio Mapfre in attesa del ritorno di Martinez, previsto per la Leg 5 Auckland-Sanya.

Guillermo Altadill Junior con Xabi Fernandez. Foto Maria Muiña
Guillermo Altadill Junior con Xabi Fernandez. Foto Maria Muiña

Guillermo “Willy” Altadill Junior prenderà il posto del francese Anthony Marchand come uno dei due Under 30 di bordo. Marchand ha dovuto rinunciare per un problema dentale che sconsigliava di affrontare le 5.264 miglia della prossima tappa.

Particolare curioso, mentre Guillermo il figlio sarà in regata nel Sud Pacifico su Mapfre alla VOR, Guillermo il padre (a cui Willy somiglia moltissimo) sta partecipando alla Barcelona World Race su Neutrogena. Al rilevamento delle 8:30 di oggi è secondo, a 235 miglia dal leader Cheminees Poujolat sulla rotta per Capo Leeuwin dopo aver lasciato a dritta le Kerguelen. I due Altadill regateranno, quindi, nel porossimo mese nel Pacifico, tra gli atolli tropicali il figlio e nel Southern Ocean il padre.

Dopo il deludente 7-4-4 delle prime tre tappe, con molte occasioni sprecate, per il team spagnolo si tratta ora dell’ultima occasione per rientrare nella lotta per il podio finale, a fronte della consistenza di Dongfeng, Abu Dhabi e Brunel e della crescita mostrata da Alvimedica, al suo primo podio nella Leg 3 conclusasi a Sanya.

“E’ giovane, ha una grandissima passione, è spagnolo, forte fisicamente, molto aperto mentalmente e sono certo darà il massimo.” Ha detto Xabi Fernandez presentando il nuovo componente dell’equipaggio.

Altadill junior avrà il ruolo di trimmer e di timoniere. “La Volvo Ocean Race è la regata oceanica più importante, è quello che tutti sognano fin da bambini, quindi essere qui è fantastico.” Ha detto non appena arrivato a Sanya, aggiungendo che ha inviato una mail al padre con la grande notizia del suo imbarco su MAPFRE. “Quando aveva la mia età mio padre partecipò alla Whitbread, perciò ha un bel po’ di storie di mare da raccontare, come tutti i velisti della sua generazione. A volte navighiamo insieme e quando si rientra, tutti parlano delle loro storie alla Whitbread. E’ divertente vedere come le barche siano cambiate, dai tempi in cui regatavano loro, pensare che sono passati solo 20 anni”.

www.volvooceanrace.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here