SHARE

Cape Leuwin, Australia – Giorni complessi nel Southern Ocean per la flotta della Barcelona World Race: se anche due “duri” come Bernard Stamm e Jean Le Cam sono stati costretti a rallentare il loro IMOCA Cheminées Poujoulat per evitare il peggio della depressione, vuol dire che la situazione era davvero difficile. Raffiche oltre i 60 nodi, mare incrociato con picchi di onda fino a 8 metri, condizioni meteo che rischiavano di mettere a repentaglio il proseguimento della regata per le barche di testa.

A bordo di Neutrogena durante il passaggio del fronte
A bordo di Neutrogena durante il passaggio del fronte

Stamm e Le Cam hanno quindi navigato con 3 mani alla randa e a secco di vele a prua, per rallentare la barca e lasciare passare velocemente in avanti la depressione evitandone così la parte peggiore. Cheminées ha ripreso poi la sua corsa, dopo avere perso circa 100 miglia sugli inseguitori di Neutrogena meno colpiti dal meteo avverso.

Le buone notizie finiscono però qui, una nuova depressione, meno intensa ma comunque tosta, potrebbe raggiungere nelle prossime 48 ore il duo di testa con venti anche oltre i 50 nodi: difficile in questo momento capire se la traiettoria del fronte coinvolgerà più Neutrogena o Cheminées. La distanza tra le due barche è scesa a 176 miglia e la regata è sostanzialmente più aperta che nei giorni scorsi.

Seguono Gaes Centros Auditivos a 1108 miglia, Renault Captur a 1397, WE are Water a 2013, One Planet a 2635, Spirit of Hungary a 3091.

Il live tracking qui

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here