SHARE

Palermo- (Rossella Tramontano) Si è disputata oggi nelle acque del golfo di Palermo la prima prova del XXXVIII Campionato invernale di vela d’altura organizzato dal Centro Velico Siciliano.
Sono ben 45 le imbarcazioni iscritte in questa edizione che si contenderanno il podio raggruppate nelle 4 categorie Crociera/Regata, Crociera/Regata Senior, Gran Crociera e Gran Crociera Vele bianche e che si sfideranno nel corso di 4 giornate: dopo la prova di oggi, l’appuntamento è per l’1, il 15 e il 29 Marzo, con eventuale recupero il 28 marzo.
La grande affluenza di yacht scesa in acqua questa mattina, nonostante condizioni meteo incerte ha dimostrato, ancora una volta l’importanza, nel panorama velico regionale, della competizione organizzata dal Centro Velico Siciliano di Palermo.

In regata a MOndello. Foto VIvienne Nuccio
In regata a Mondello. Foto Vivienne Nuccio

Tra le novità di quest’anno vi è la partecipazione di Azimut, il bi-albero affidato in custodia alla Lega Navale Italiana Sezione Palermo Centro dopo che era stato sequestrato durante una operazione di lotta alla immigrazione clandestina. Il Jeanneau Sun Fizz 40 rimesso in sesto grazie al prezioso lavoro dei soci esce in regata per la prima volta timonato dal Presidente della Sezione Beppe Tisci. Vi è, poi, la partecipazione di Alboran il First 34.7 di Francesco d’Asaro che viene da Termini Imerese e tante novità in classifica grazie a cambi di categoria, come per esempio quello di Wireless, il Comet 45 di Ugo Salmeri che passa in classe corciera/regata, quello di Saudade di Marco Monastero che passa in categoria crociera/regata senior con un ottimo rating e quello di Oxidiana di Ignazio Cusumano che gareggia in Gran Crociera. Restyling anche per Alvarosky di Francesco Siculiana per affrontare la stagione al meglio.

Le condizioni meteo di oggi non hanno consentito al Comitato di Regata di dare i segnali di avviso alle ore 11 come da programma, ma solo alle 13 quando finalmente si è alzato un dispettoso instabile libeccio di 6-8 nodi. Il percorso è stato ridotto a 0.8 nm e successivamente, imminente la pioggia e mollato del tutto il vento, non è stato possibile disputare una seconda prova.
Poiché non tutti i certificati di stazza sono pervenuti per tempo il Comitato ha deciso di rinviare le classifiche definitive in occasione della prossima prova. Tuttavia, anticipazioni sui risultati in over-all della prima giornata (tuttora provvisoria) danno ai primi posti Alvarosky di Francesco Siculiana, Cochina di PiergGiorgio Fabbri e Wireless di Ugo Salmeri. La prossima prova è prevista fra due settimane quando saranno rese note anche le classifiche definitive e i vari piazzamenti nelle diverse categorie.

1 COMMENT

  1. 45 imbarcazioni, alcune molto “tirate” con molti investimenti fatti per vincere, molti armatori e velisti che si impegnano, ci credono e ce la mettono tutta per gareggiare nelle regole e un comitato che non si da la briga di ormeggiare la barca giuria per formare una vera linea di partenza e da il via ad una regata con un a bava di vento variabile che dopo 10 minuti scarsi trasforma la regata nella più classica corsa degli scecchi! Peccato!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here