SHARE

Antigua- Domani, lunedì 23 febbraio, parte la RORC Caribbean 600, la regata d’altura dei Caraibi che in sole sette edizioni ha già ottenuto il favore di diversi armatori. Dalle ore 10.50 locali (le ore 15.50 in Italia) i colpi di cannone sparati da Fort Charlotte, sopra Antigua, daranno il via alla sfida tra 68 barche appartenenti a 14 nazioni diverse, con partenza differita a seconda delle classi in gara. Partenza e arrivo davanti all’English Harbour di Antigua e un percorso di 600 miglia tra undici isole caraibiche, reso difficile e insidioso dall’alto livello delle imbarcazioni iscritte e dall’imprevedibilità delle condizioni meteorologiche, soprattutto sotto costa.

Tra le barche iscritte il supermaxi Leopard, l’88 piedi Rambler, il Minimaxi Bellamente e due Volvo 70: il Maserati di Giovanni Soldini e il russo Monster Project.

Alla partenza sono previsti 15-20 nodi di vento da est e due metri d’onda. Il secondo giorno di regata il vento dovrebbe diminuire e girare da sud, per poi rinforzare nei giorni successivi fino a 20 nodi da nord.

Maserati
Maserati

Commenta Giovanni Soldini: “I passaggi cruciali della regata saranno sottovento alle isole, particolarmente delicato quello di Guadalupa che ha delle montagne molto alte. La regata si presenta difficile per i concorrenti molto agguerriti: Bella Mente è un 72 piedi recente che ha vinto la regata l’anno scorso, l’Aliseo cosi leggero dovrebbe avvantaggiarlo. Rambler è un 88 piedi in carbonio appena varato e disegnato da Juan Kouyoumdjian (lo stesso progettista di Maserati); ha un equipaggio super e con i suoi winch elettrici è praticamente un aeroplano. L’armatore Geroge David detiene il record della regata, stabilito nel 2011 (40 ore e 20 minuti). Leopard è un Farr di 100 piedi con winch elettrici; è una barca grande e leggera, con chiglia basculante”.
http://caribbean600.rorc.org

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here