SHARE

Auckland, Nuova Zelanda-Tre barche in otto minuti e un quarto diverso vincitore in quattro tappe. Più equilibrio di così… La Volvo Ocean Race vede finalmente la vittoria di Desafio Mapfre, la barca spagnola che tanto aveva sofferto nelle prime tre tappe. Xabi Fernandez e compagni hanno tagliato la linea d’arrivo ad Auckland alle 08.31.20 UTC di oggi, precedendo di 4’15” Abu Dhabi e di 8 minuti Dongfeng. Venti giorni e qualche minuto il tempo impiegato da Sanya ad Auckland, per una tappa più veloce del previsto, che ha visto prima la grande mossa tattica di Brunel allo Stretto di Luzon, fermato poi da… un’isoletta sulla rotta che ha costretto Bouwe Bekking a una strambata catastrofica in termini di perdita di miglia, e poi il ritorno di Dongfeng fino alla mossa vincente finale di Mapfre che è riuscito a uscire meglio di tutti dall’ultima fase di vento leggero lungo la costa kiwi.

Con questa situazione Abu Dhabi e Dongfeng sono a pari punti (8) in testa alla classifica della Volvo. Mapfre si porta a 16, raggiungendo Alvimedica, che con il quarto posto di tappa si porta anche lui a 16. Deluso Brunel, che con il quinto posto di tappa sale a 14 punti. Seste le ragazze di Team SCA.

L'arrivo di Mapfre nel Viaduct Basin. Foto Sànchez/VOR
L’arrivo di Mapfre nel Viaduct Basin. Foto Sànchez/VOR

Alberto Bolzan all’arrivo ad Auckland, quarto classificato con Team Alvimedica:

“Siamo felicissimi di essere ad Auckland, ovvio, è stata una tappa durissima.” Ha dichiarato Xabi Fernandez poco dopo aver tagliato il traguardo. “L’ultimo giorno è stato molto difficile. Nelle ultime due tappe abbiamo migliorato moltissimo, il nostro è un team forte e spero che d’ora in poi potremo mostrare al mondo quello che possiamo fare e continuare così.”

“Le differenze fra i vari team si stanno via, via assottigliando e la nostra strategia è quella della costanza. Tuttavia, se dovesse diventare una corsa a due, sarebbe la strategia sbagliata.”, ha ammesso Ian Walker, skipper di Abu Dhabi.

“Tutto il team ha fatto un lavoro eccezionale.” ha detto lo skipper di Dongfeng Charles Caudrelier. “Ma alla fine credo siamo rimasti vittime del gioco delle nuvole, abbiamo perso moltissimo sotto una nuvola nella notte fra giovedì e venerdì, perdere 10 miglia in un sol colpo in queste condizioni è durissimo.”

Deluso Bouwe Bekking su Team Brunel: “Non posso dire di essere contento, siamo tutti piuttosto amareggiati. Abbiamo fatto un errore e l’abbiamo pagato caro. Abbiamo anche avuto dei problemi di salute a bordo, ma questa non è certo una scusa valida.”

Per l’equipaggio tutto femminile di Team SCA, guidato dalla skipper inglee Sam Davies, un altro sesto posto che tuttavia è venuto al termine di una tappa in cui le veliste sulla barca magenta hanno fatto vedere ottime cose, fra cui la prima coraggiosa opzione tattica di allontanarsi dalla flotta dopo il passaggio delle Filippine. “Per noi era la cosa giusta, ovvia, da fare. E’ strano che non ci abbiano seguito più team.” Il resto della tappa, purtroppo, non si è rivelato altrettanto positivo e Team SCA ha piano, piano perso terreno, concludendo in ultima posizione. “E’ stato bello stare vicino agli altri… ma non siamo ancora dove vorremmo. Siamo felici di fare scelte giuste, stiamo migliorando moltissimo.” Ha dichiarato Sam Davies nel corso della conferenza stampa. “Il risultato non cambia, ma noi sentiamo di migliorare e navigare vicino agli altri è un ottimo modo per imparare.”

Tutti i 57 velisti ora si concederanno qualche giorno di meritato riposo in Nuova Zelanda, prima di ritornare in gara con la New Zealand Herald In-Port Race, in programma per sabato 14 marzo. Il giorno successivo, domenica 15 marzo, sarà invece dato il segnale di partenza della quinta tappa con destinazione Itajaì, in Brasile, una delle più dure, affascinanti e storiche del giro del mondo a vela con la navigazione negli oceani meridionali e il passaggio del mitico Capo Horn. Si tratta anche della più lunga delle nove tappe in programma, con le sue 6.776 miglia teoriche.

La classifica dopo 4 tappe. Si nota come vi siano stati quattro vincitori diversi nelle quattro tappe e che Abu Dhabi e Dongfeng siano sempre arrivati sul podio:

Schermata 02-2457082 alle 19.39.00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here