SHARE

Sciacca- Tre splendide prove a Sciacca per il Campionato Invernale del Sud. La giornata è perfetta, è tornato il sole dopo un mese alla “Blade Runner”, il vento è disteso fin dalla mattinata da Nord-Nord Ovest.  Sagola Biotrading viene preparata meticolosamente dagli uomini di Beppe Fornich e prende subito il mare per controllare le condizioni del campo di regata. Sulla barca marsalese non si vuole lasciare nulla al caso e si lavora per riprendere la testa della classifica in mano all’X35 L’Irascibile di Luca Ciancimino. Su Jules et Jim First 34.7 di Jimmy ed Umberto Brucato c’è invece la convinzione che se tutto girà per il verso giusto si può fare lo sgambetto a tutti. E’ assente Dieci e Lode del duo Cucchiara-Venezia costretta in cantiere da una avaria, barca che avrebbe detto sicuramente la sua con queste condizioni di mare e di vento.

Julies et Jim. Foto Vivienne Nuccio
Julies et Jim. Foto Vivienne Nuccio

Il vento si distende sui 18 nodi e si parte puntuali con una linea volutamente a stretta per abituare gli equipaggi ai piccoli spazi. E’ subito lotta tra Sagola Biotrading e L’irascibile ma la flotta viaggia compatta. Con questo vento un piccolo errore porterebbe a perdere tante posizioni. Su Sagola Biotrading non si sbaglia niente, L’Irascibile non gira al massimo ma Jules et Jim è sempre troppo vicina. Jimmy Brucato trova la sintonia tra la sua barca e l’onda corta e ripida dello Stretto di Sicilia. Arriverà abbastanza vicino per vincere la prima prova. Nella seconda prova della giornata Sagola azzecca una partenza perfetta e stavolta si prende la prova. La terza prova è di nuovo dell’equipaggio palermitano di Jules et Jim dove tutte le manovre vengono svolte alla perfezione. Da evidenziare le ottime tre prove di Niño del licatese Massimo Licata D’Andrea che prova dopo prova trova continuità e si piazza dietro il duo di testa facendo un bel balzo in avanti in classifica generale. Belle prove anche quelle di Mia, First di Massimiliano Mazzella, mentre risale Babalù di Aldo Rossi. Tra i Gran Crociera Sonika di Roberto Randazzo regola, non senza difficoltà, Aida di Federico Bona.

In classifica generale con l’avvento del primo scarto, Jules e Jim si assesta al primo posto ma Sagola Biotrading  è appena dietro a due punti. Si riprende Domenica 15 marzo. Molto probabilmente si otterrà un altro scarto e la classifica diventerà sempre più corta e la testa alla portata di tutti. Rientrerà Dieci e Lode, pronta a sparigliare le cose, e ci sarà pure il performante Solaris 36 Emy Too di Salvatore Sieli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here