SHARE

Carasco- North Sails amplia ancora il suo network nel settore Classi Olimpiche e One Design attingendo ad alcuni dedi migliori velisti provenienti da quel settore. Dopo l’arrivo di Andrea Casale di un anno fa, arriva ora l’inseremento nello staff di Giulio Desiderato, proveniente da una buona carriera di 470.

Classe 1985, Desiderato ha iniziato dall’Optimist, prima di passare al Laser 4.7, con il quale si è aggiudicato la ranking italiana 2002. A partire dal 2005 è entrato a far parte della Nazionale Italiana, dove, sotto la guida di Valentin Mankin, è rimasto fino al 2014, completando il passaggio al 470, classe che lo ha visto diventare in breve tempo uno dei velisti di riferimento grazie ai due titoli italiani conquistati nel 2005 (Marsala, primo Juniores e terzo assoluto) e 2006 (Napoli, Open), ai numerosi podi e all’attività svolta nel corso di tre campagne olimpiche.

Giulio Desiderato
Giulio Desiderato

Proprio il rapporto con il tre volte campione olimpico russo, scomparso lo scorso anno dopo essere stato per diversi anni tecnico della Federvela, è quello che ha aiutato maggiormente la crescita di Desiderato: “Ho iniziato a lavorare con Valentin quando avevo vent’anni e vivo come un privilegio l’averlo avuto come guida per tanto tempo: ancora oggi non passa giorno senza che i suoi insegnamenti mi tornino utili”.

Contestualmente alla vela di respiro olimpico, e agli studi che gli hanno dato la laurea in Economia e Commercio, già a partire dal 2010 Desiderato ha iniziato a frequentare con assiduità i campi di regata dell’altura – nel 2013 era tattico a bordo dello Swan 42 Mandolino, vincitore del titolo italiano offshore – e delle principali classi monotipo, diventando volto noto in realtà come Audi Melges 20, Melges 32 e Platu 25, classe nella quale ha chiuso al secondo posto il Mondiale 2014.

Più recentemente, dedicandosi all’attività di coaching, ha messo a disposizione dei giovani l’esperienza accumulata in oltre due lustri di regate ad altissimo livello e con l’inizio del 2015 è stato scelto come tattico dell’Audi Melges 20 dell’Atlantichina Sailing Team di Carlo Perrone.

“L’ingresso in North Sails mi rende molto orgoglioso e rappresenta un momento importante della mia carriera. E’ la veleria di riferimento a livello globale e vanta un network di atleti e di professionisti di prim’ordine: sarà senza dubbio un cammino interessante e ricco di stimoli, che amplierà in maniera significativa il mio bagaglio professionale – ha commentato Giulio Desiderato, che, relativamete al suo impegno, ha aggiunto – La mia attività sarà concentrata nel settore One Design, a partire dalle derive per arrivare alle classi monotipo passando attraverso le Classi Olimpiche, settori sui quali North Sails è da sempre all’avanguardia, Mi porrò come tramite tra i velisti e la veleria e collaborerò con gli sviluppatori trasmettendo loro le osservazioni e i dati raccolti durante la navigazione”.

“Abbiamo deciso di puntare su Giulio Desiderato perché, oltre a essere un agonista esperto e ben preparato, possiede le caratteristiche tecniche e umane necessarie per collaborare allo sviluppo dei prodotti e creare il link tra chi vive le banchine e la veleria” ha affermato Alessio Razeto del management North Sails.

www.it.northsails.com/

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here