SHARE

Palermo- (RossellaTramontano) Chiusura primaverile per il XXXVIII Campionato Invernale d’altura, organizzato dal Centro Velico Siciliano e che ha portato a mare ben 45 barche. Per quest’ultima prova sarebbe stata prevista la consueta regata costiera Mondello-Isola-Mondello ma non è stato possibile  effettuarla per la mancanza della meda del depuratore di Isola, asportata dalle ultime mareggiate. Per conseguenza, si è ripiegato su un percorso di quasi 8 miglia da S. Erasmo a Capo Mongerbino e ritorno.

Condizioni meteo gradevoli quelle di domenica 29 marzo, con un maestralino dolce e costante di circa 10 nodi, sole caldo e mare piuttosto calmo. Se non fosse stato per lo slalom tra sacchetti e tronchi d’albero, risultato delle mareggiate delle settimane scorse poteva dirsi una prova di tutto respiro.

Alvarosky. Foto Nuccio
Alvarosky. Foto Nuccio

Il Centro Velico Siciliano fa l’en plein di trofei, dato che con i colori del circolo hanno corso tutti i primi classificati: per i Crociera/Regata e C/R Senior, il Gran Soleil 40 RC di Francesco Siculiana che nonostante l’equipaggio “giovane” velisticamente parlando di questa stagione, sale sul podio con 5 punti, ovverossia con 5 primi posti. Secondo classificato Cochina di PiergGiorgio Fabbri con 14 punti, ovverossia, un grande distacco. Terzo posto il Gran Soleil 343 Blue Moon di Giuseppe Cascino che lo soffia ad Obi-Wan. Essendo categoria Senior, Cascino si porta a casa pure il primo posto della sua categoria essendoci un trofeo aggiuntivo sulla classifica estrapolata dalla precedente. Secondo classificato Saudade di Marco Monastero e terza Silver Bullet di Mario Badami cronaca, del resto, già annunciata.

Per la categoria Gran Crociera vince il duello storico tra i due piccoli Sciacchetrà, Idefix di Giuseppe Valenti, mentre Shedsea di Guardì/Albanese arriva terza; in mezzo ai due “litiganti” si piazza Oxidiana di Ignazio Cusumano che pur avendo lo stesso punteggio di 9 punti con Shedsea, sale in classifica per i migliori risultati.

Per la categoria Vele Bianche, verrà assegnato un trofeo per ogni categoria ORC con più di 4 iscritti, come da bando. Anche qui tutte barche con il guidone Centro Velico Siciliano. Per la categoria ORC 3 salgono sul podio, nell’ordine, Gaia di Vincenzo Piacenti, seconda My Wind di Fabio Pantaleo e terza La Cicala di Italo Tripi; Per la categoria ORC 4: primo classificato May Be III di Cosimo Di Fatta, secondo Ferrofilato di Raffaele Antronaco e terzo Lybre di Alessandro Gallo; infine per la categoria ORC 5 Payaya di Sebastiano Maiorana, seconda Cippalippa di Cristina Risica con equipaggio interamente femminile e terza Fantasia di Giuseppe Polizzi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here