SHARE

Napoli- In una prima vera giornata di primavera si è concluso oggi il 44° Campionato Invernale Vela d’Altura del Golfo di Napoli “Trofeo Gutteridge 1878”. Si è disputata la nona regata del programma 2014/2015 e il recupero della terza in calendario non disputata, rispettivamente la Coppa Giuseppina Aloj del Reale Yacht Club Canottieri Savoia ed il Trofeo Gaetano Martinelli del Club Nautico della Vela.

La Coppa Aloj si è svolta con vento intorno ai 6-7 nodi da 350°, quindi quasi da nord, in condizioni di variabilità con vento da terra che ha reso la prima prova particolarmente difficile tatticamente, dove solo i più esperti hanno saputo indovinare i bordi; nella seconda prova, con una prima partenza data alle 13.05 e quasi subito annullata a causa del vento che stava girando, il comitato ha aspettato che si stendesse, fino a che ha mantenuto la direzione proveniente da 230-240° con intensità di 12-13 nodi.

Foto Rastrelli
Foto Rastrelli

Giunti a terra gli equipaggi, quattro sono state le proteste esposte, tra cui quella di Scugnizza su Angry Red-Unitenergy che potrebbe cambiare il vertice della classifica. Ma bisogna attendere sino a mercoledì  per avere il responso della Giuria. È comunque Dolcerezza di Renato Ciaglia di Mascalzone Latino, la protagonista di giornata che si aggiudica sia la Coppa Aloj che il Trofeo Gaetano Martinelli assegnati alla barca giunta prima nel gruppo con maggior numero di iscritti (Classe 4-5).

Un’altra certezza è data dalla Classifica generale definitiva della Classe Minialtura dove, con un solo punto di scarto dal secondo, si aggiudica il “Trofeo Comitato Grande” Vela l’Este24 Mary Poppins di Claudio Polimene del Circolo Nautico di Torre del Greco con quattro primi, un quinto e due terzi posti. Secondo e terzo piazzamento per Artiglio di De Pasquale-La Pegna della Lega Navale di Napoli ed Elettra dello Sport Velico Marina Militare.

Nella Classifica Generale provvisoria dalla Classe 2 alla Classe 5, abbiamo invece per ora, dopo otto regate – ma, ricordiamo, con proteste in corso – Le Coq Hardì dei fratelli Pavesi del CRV Italia a occupare il vertice, seguito appunto da Scugnizza di Vincenzo De Blasio del CC Napoli ed Angry Red-UnitEnergy di Domenico Cicala del RYCC Savoia.

Pippo Dalla Vecchia, Presidente del Comitato Promotore Grande Vela, organizzatore del 44° Campionato Invernale Vela d’Altura del Golfo di Napoli “Trofeo Gutteridge 1878”, così commenta questa giornata finale: “Con otto regate su nove in programma portate a termine nonostante un meteo protervo nei nostri confronti, possiamo ritenerci più che contenti, siamo certi di aver data ampia soddisfazione sia allo sponsor Gutteridge che ai circoli impegnati nelle singole organizzazioni. Possiamo guardare con fiducia al prossimo anno, l’appello è rivolto ora più che mai agli armatori napoletani che dovrebbero avere maggiore attenzione nei confronti di questo Campionato che si è dimostrato essere all’altezza delle migliori aspettative”.

Per la realizzazione del 44° Campionato Invernale Vela d’Altura del Golfo di Napoli “Trofeo Gutteridge 1878” hanno dato il loro contributo le società costituenti il Comitato Promotore Grande Vela e cioè i circoli campani Remo e Vela Italia, Reale Yacht Club Canottieri Savoia, Club Nautico della Vela, Canottieri Napoli, Circolo Nautico Posillipo, Punta Imperatore, Circolo Nautico Torre del Greco, la Lega Navale sez. di Napoli e le due Sezioni Veliche della Marina Militare e della Accademia Aeronautica.

Le Cerimonie di Premiazione del “Trofeo Gutteridge 1878” e del “Trofeo Comitato Grande Vela” si terranno a metà maggio presso l’Aeronautica Militare di Pozzuoli.

www.velaincampania.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here