SHARE

Roma- Il Circolo Canottieri Aniene ha ospitato ieri la premiazione della Lunga Bolina-Trofeo DHL e della Coastal Race-Trofeo DHL, le sue due regate organizzate a fine aprile con il supporto del nuovo main sponsor DHL
Express Italy, leader mondiale della logistica, e di quello tecnico di Intermatica, partner storico dell’Aniene. Giovanni Malagò, presidente dell’Aniene e del Coni, era presente alla cerimonia.

Alessandro Maria Rinaldi e Giovanni Malagò con l'equipaggio di Wasabino, vincitore tra gli Este 24 della Coastal Race
Alessandro Maria Rinaldi e Giovanni Malagò con l’equipaggio di Wasabino, vincitore tra gli Este 24 della Coastal Race

Per La Lunga Bolina, il Trofeo DHL-line honours è stato assegnato al Cookson 50 Cippa Lippa 8 di Guido Paolo Gamucci, primo classificato in tempo reale, mentre le vittorie overall sono andate al Grand Soleil 43 Vani tè di Mario Aquila, che quest’anno si è imposto sia nella classifica ORC International che IRC, e al Sunfast 3600 Lunatika di Stefano Chiarotti, vincitore della classifica ORC (e IRC) per equipaggi formati da due persone. Vani tè e Lunatika si sono aggiudicati anche un telefono satellitare Thuraya XT-LITE fornito da Intermatica, storico partner della Lunga Bolina che anche quest’anno ha fornito il sistema di tracciamento delle barche partecipanti Geomat Web Tracking Solution, telefono vinto anche dal First 36.7 Bluone di Leonardo Servi per il Gruppo IRC.

La Coppa Francesco Caravita di Torritto, assegnata al team più giovane, è andata al Comet 41 O’ Guerriero di Alessandro Ciofani, il Trofeo Challenge CC Aniene, destinato al circolo meglio classificato in una graduatoria a squadre, è stato vinto dallo Yacht Club Punta Ala, il Trofeo Fair Play è stato conquistato da Sventola
di Massimo Salusti e da Zucchero e Cannella di Enzo Cittadini, mentre i vincitori di classe sono Milù di Andrea
Pietrolucci (ORC 0), Vani tè (ORC 1 e IRC 1), Prospettica di Giacomo Gonzi (ORC 2), Bluone (ORC 3 e IRC 3),
Hook di Marco Di Tommaso (ORC 4), Stripptease di Riccardo Serrano (IRC 2) e Mida di ASD Anemos (IRC 4).
Menzione d’onore per Durlindana 3 di Giancarlo Gianni, portacolori dell’Aniene e ideatore della Lunga Bolina.

Per quanto riguarda la Coastal Race Este 24 , il Trofeo challenge DHL-Speed of Yellow, riservato al più veloce sulla tratta Santa Marinella-Porto Ercole, non è sfuggito a Wasabino, l’Este 24 di Gianluca Raggi che è stato il vero
protagonista di questa edizione della regata, valida anche come secondo appuntamento del Circuito Nazionale
Este 24. Grazie alla vittoria della prima tappa, premiata “a caldo” sul molo di Porto Ercole dal Sindaco Arturo Cerulli,
al settimo posto nella regata organizzata il sabato nelle acque dell’Argentario e al terzo nella tappa di ritorno da
Porto Ercole a Santa Marinella, Wasabino si è infatti aggiudicato anche il successo nella Coastal Race, seguito da Ricca d’Este-Slam di Marco Flemma e da RideCosì di Alessandro Maria Rinaldi, ideatore della Coastal Race, in regata con l’equipaggio di soci senior del CC Aniene. Quarte le ragazze capitanate da Cristiana Monina della Prima della Classe, altra barca Aniene così come Aniene Young di Federico Gasparri (14mo), quinto Talj di Dudi Coletti e sesto Pickwick di Paolo Brinati, che pur avendo vinto sia la costiera del sabato che la seconda tappa verso Santa Marinella, ha pagato a caro prezzo il ventesimo posto con cui ha concluso la prima frazione.

L’appuntamento con la Lunga Bolina e la Coastal Race è per l’anno prossimo, sempre a fine aprile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here