SHARE

Napoli- Un bel vento con punte fino a 22 nodi hanno caratterizzato la giornata conclusiva della tappa campana del Trofeo OptiSud, che ha permesso di decretare anche i vincitori del circuito riservato agli Optimist del Mezzogiorno. Tre le prove disputate per gli Juniores, due per i cadetti che non sono riusciti a disputare la terza regata per il troppo vento. Una splendida giornata di vela che ha visto i 180 equipaggi al via sfidarsi fino all’ultimo davanti a Castel dell’Ovo per aggiudicarsi i premi di tappa e per contendersi l’ambito Trofeo OptiSud. Una prima edizione segnata da grandi numeri con circa 200 partecipanti ad ogni tappa (Termoli, Formia e Napoli) e 400 che hanno presto parte al Trofeo.

Negli Juniores, la vittoria di tappa è andata al padrone di casa Antonio Persico che con quattro primi, un secondo e un terzo si è imposto sul romano Lorenzo di Pietro (Associazione Velica Bracciano). In terza posizione assoluta, a pari punti con il secondo, si è posizionata Gaia Falco del C.N. Posillipo e prima femminile. Il napoletano Filippo Varini, che fino alla seconda tappa guidava la classifica del Trofeo, si è dovuto accontentare della quinta posizione nella tappa a Santa Lucia: un risultato che comunque non ha compromesso la sua vittoria del Trofeo Challenge e del circuito che ha permesso anche al Circolo Nautico Posillipo di ricevere il premio challenge per la Società e al suo team Leader Stefan Buchberger il premio per i migliori risultati ottenuti nella categoria Juniores.

Optimist a Napoli. Foto Rastrelli
Optimist a Napoli in occasione del Trofeo Campobasso. Foto Rastrelli

Nei Cadetti la tappa di Napoli è stata rappresentata da una sfida per la vittoria fra il fanese (e romano di adozione) Marco Gradoni (C.N. Fanese) e il termolese (anche lui romano di adozione) Valerio Mugnano della LNI Ostia. Marco, già in vetta alla classifica del Trofeo, ha avuto la meglio con il terzo posto dell’ultima prova di Napoli che gli ha consentito così di aggiudicarsi la vittoria di tappa e il Trofeo Challenge Cadetti, seguito proprio da Mugnano. In terza posizione nella classifica del trofeo c’è Alina Iuorio della LNI Ancona, vincitrice fra le femmine a Napoli davanti a Claudia Quaranta e alla croata Aurora Palko. Nella categoria Cadetti il premio Team Leader è andato a Davide Comitangelo della LNI Napoli.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here