SHARE

Valencia, Spagna- Grande attesa per la stagione dei Tp52, che scatta domani a Valencia, con bas ein quello che fu il Port America’s Cup, con la prima tappa delle 52 Super Series. Con ben nove barche nuove le 52SS sono il circuito professionale tecnicamente di più alto livelklo della stagione 2015. Cinque nuovi Botin Partners e quattro Vrolijk, una flotta di Tp52 che darà grande spettacolo.

I Tp52 nel Port America's Cup di Valencia. Foto Martinez
I Tp52 nel Port America’s Cup di Valencia. Foto Martinez

La Ford Vignale Valencia Sailing Week fornirà molte risposte alle domande che tutti i team e gli addetti ai lavori si sono fatti in queste settimane in cui i test e le regate di prova si sono susseguite con un ritmo che non si vedeva da anni. Un vero record di nuove imbarcazioni è il motivo principale di questa stagione che è alle porte, da domani non si scherza più, i giochi sono aperti.

Lo svedese Niklas Zennstrom sul nuovo TP52 progettato da  Vrolijk ha vinto la regata di prova, finendo proprio davanti al francese Jean-Luc Petituguenin, con l’equipaggio amatoriale di Paprec, l’ex Rán Racing.

Ecco il line up delle 52 SUPER SERIES: Azzurra (ITA), Gladiator (GBR), Interlodge (USA), Paprec (FRA), Provezza (TUR), Rán (SWE), Quantum Racing (USA), Xio (ITA precedenza Hurakan) e Sled (USA), tre nuovi team di successo fanno il loro debutto a Valencia. Il Britannico Alegre di Andy Soriano con un passato da campione del mondo con il Maxi 72. Il tedesco Harm Mueller Spreer è tornato alla classe grazie ai dieci su dodici owner-driver e sarà al timone del suo nuovo Platoon. Il Russo Vladimir Liubomirov ha assemblato un team di altissimo livello per la sua Bronenosec, barca  gemella della nuova Azzurra.

Quantum Racing è stato il team dominante del 2013 e il 2014. Il cuore del loro equipaggio comprende ancora cinque velisti che hanno vinto la Coppa America otto anni fa con Alinghi nelle stesse acque della spiaggia di Malvarrosa di Valencia: Ed Baird (USA ), Juan Vila (ESP), Warwick Fleury (NZL), Lorenzo Mazza (ITA) e Pieter van Nieuwenhuyzen (NED). Questa stagione Adrian Stead (GBR) sostituisce Terry Hutchinson (USA) alla tattica, i proprietari Doug e Dalton DeVos condivideranno il timone. A Valencia il ventiduenne Dalton DeVos conduce per la prima volta nella 52 SUPER SERIES, allenata da Baird. Si tratta di una nuova dinamica che sta mostrando segni di assestamento abbastanza in fretta.

La partenza della regata di prova. Foto Martinez
La partenza della regata di prova. Foto Martinez

Azzurra, il nuovo Tp52 della famiglia Roemmers (Parada al timone e Vascotto alla tattica) che batte bandiera dello Yacht Club Costa Smeralda,  ha vinto il “warm-up regatta”  alla Gaastra Palma Vela all’inizio di questo mese ed è un imbarcazione  chiaramente veloce e molto ben rodata. Venerdì 22 maggio al termine delle regate si svolgerà, di fronte all’iconico edificio Veles e Vents, la cerimonia ufficiale di battesimo della nuova Azzurra, dal 1983 simbolo sportivo dello Yacht Club Costa Smeralda, primo sfidante italiano all’America’s Cup.

Vasco Vascotto, tattico di Azzurra: “Abbiamo preparato al meglio delle nostre possibilità questa regata, in coscienza ci sentiamo pronti. La classe è in grande sviluppo, con 12 barche il gioco cambia rispetto al passato, sappiamo che alterneremo buoni risultati ad altri nelle retrovie, è inevitabile in una flotta di così alto livello. L’importante è mantenere i nervi saldi e restare tranquilli”.

Azzurra. Foto Renedo
Azzurra. Foto Renedo

Il nuovo team di Takashi Okura, che è salito sul podio due volte la scorsa stagione saranno in mare con un  un nuovo progetto Botin insieme al campione olimpico canadese Ross MacDonald alla tattica supportati da Hamish Pepper (NZL) come stratega.

La ragione del successo di questa classe sta nel fatto che le prestazioni e le qualità sono di anno in anno aumentate, un nuova generazione entrerà dunque in vigore quest’anno e promette un circuito ancora più emozionante. Si tratta di un “animale” diverso ora, ma con gli stessi geni, come nel 2005, quando il TP52 fu introdotto in Europa. Il dislocamento è sceso di 500 Kg da 7500kg a 7000kg,  200 kg in meno rispetto allo scorso anno. Pescaggio da 3,2 m per 3,5 m. La Randa è aumentata dal 91.51mq originale a 98,5mq ancora più potente. Lo Spinnaker è aumentato progressivamente da 247,6 mq a 270 mq. Il peso dell’equipaggio massimo è di un max di 1130kg invece di 1270 kg, con due membri dell’equipaggio in meno. Deflettori sulle volanti che aggiungono potenza e controllo per l’impianto del rig. Si è passati da una tradizionale lunghezza del tangone di 7.67m ad un bompresso a 9 metri (entrambi misurati dalla parte anteriore dell’albero).

Dal punto di meteorologico è prevista a inizio dell’evento la solida brezza valenciana, che può raggiungere anche i 18 nodi, seguita un fronte perturbato che porterà instabilità nella seconda parte della settimana di regate.

Questi i Tp52 in regata:

Alegre, GBR, Andre Soriano Stati Uniti d’America, Botin Partners, 2015, Longitud Cero
Azzurra, ITA, A & P Roemmers, ARG, Botin Partners, 2015, King Marine
Bronenosec, RUS, Vladimir Liubomirov, Botin Partners, 2015, King Marine
Gladiator, GBR, Tony Langley, GBR, Judel / Vrolijk, 2015, Persico
Interlodge, Stati Uniti d’America, Austin e Gwen Fragomen, Stati Uniti d’America, Botin Partners, 2011, Longitud Cero
Quantum Racing, Stati Uniti d’America, Dalton DeVos , Stati Uniti d’America, Botin Partners, 2015, Longitud Cero
Paprec, FRA, Jean-Luc Petithuguenin, FRA, Judel / Vrolijk, 2011, Green Marine (ex Rán Racing)
Platoon, GER, Harm Müller-Spreer, GER, Judel / Vrolijk, 2015 Premier Composites
Provezza, TUR, Ergin Imre (TUR), Judel / Vrolijk, 2015, Cookson
Rán Racing, SWE, Niklas Zennstrom, SWE, Judel Vrolijk, 2015, Persico
Sled, Stati Uniti d’America, Takashi Okura, Stati Uniti d’America, Botin Partners, 2015, Cookson
Xio, ITA, Giuseppe Parodi, ITA, Botin Partners 2011, Longitud Cero (ex Quantum Racing)

Michele Ivaldi (ITA) alla tattica si Bronenosec (RUS): “Abbiamo grandi aspettative Abbiamo avuto la barca in acqua  poco più di una settimana e quindi abbiamo impostato il nostro target realisticamente, siamo molto soddisfatti. Barca, vele e rig  sono molto soddisfacenti, e abbiamo appena testato la barca e siamo molto fiduciosi.  La cosa importante sarà il modo in cui navighiamo. Tutta la flotta è molto competitiva e le barche saranno sempre molto vicine. Ci saranno alti e bassi questo è certo ma bisognerà cercare di essere costanti e coerenti con le nostre sensazioni”.

Tommaso Chieffi (ITA) alla tattica di XIO Quantum:  “Si preannuncia una battaglia molto divertente, ci sono molte barche nuove con equipaggi agguerriti e chiaramente noi giochiamo il ruolo degli out sider, con una barca dell’anno scorso e siamo un po’ in ritardo con la preparazione, questo non ci impedirà di divertirci e di fare qualche regata in mezzo al gruppo, divertendoci. Sicuramente una settimana interessante per noi, sia dentro che fuori il circuito e sono curioso di vedere come va, il nostro equipaggio è un gruppo di amici molto coeso e cerchiamo di andare a Valencia per divertirci e riuscire ad indovinare qualche risultato ogni tanto”.

AZZURRA
Pablo Roemmers – Owner
Guillermo Parada – Skipper
Vasco Vascotto – Tactician
Bruno Zirilli – Navigator
Giovanni Cassinari – Mainsail
Mariano Caputo – Bowman
Juan Pablo Marcos –  Midbow
David Vera – Pitman
Maciel Cichetti – Trimmer
Juan Messeguer – Trimmer
Grant Loretz – Trimmer
Mariano Parada – Trimmer
Gabriel Marino – Grinder
Alejandro Colla – Grinder
Boat Captain: Pedro Rossi
Coach: Guillermo Baquerizas
Coach: Marco Capitani

www.52superseries.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here