SHARE

Lisbona, Portogallo- Vestas torna finalmente a navigare, a poco più di sei mesi dopo quel tragico 29 novembre, data di uno dei più clamorosi naufragi nella storia della regata oceanica, quello che vide il team di Chris Nicholson prendere in pieno l’atollo di Cargados Carajos Shoals, a nord di Mauritius.  “E’ stato una grande giornata. E’ stato importante ritornare in acqua, una delle pietre miliari del nostro progetto.” Ha detto un sorridente shore manager Neil Cox, uno dei protagonisti più attivi nel gioco di squadra che ha riportato “in vita” la barca al termine della navigazione e dei test in mare.

Team Vestas Wind di nuovo in acqua a Lisbona. Foto Sanchez
Team Vestas Wind di nuovo in acqua a Lisbona. Foto Sanchez

“Abbiamo fissato un protocollo per la giornata, test sull’albero e il sartiame, poi le vele e poi il sistema della chiglia.” Il sistema idraulico della chiglia è prodotto dall’azienda italiana Cariboni, che insieme al cantiere Persico Marine di Bergamo, è stata una delle eccellenze del nostro paese coinvolta nel processo di ricostruzione di Team Vestas Wind.

“Però volevamo anche navigare qualche ora, per poter prendere di nuovo confidenza con il mezzo. E’ stata una navigazione fattiva e piacevole, abbiamo spuntato tutti i punti sulla lista ed è andato tutto molto bene.” Ha detto Cox una volta rientrato in porto, dove il team è stato accolto dal caldo applauso del pubblico, che lo aveva accompagnato anche nelle fasi di varo vere e proprie. “Nel pomeriggio, nella baia di Cascais abbiamo navigato con 25 nodi d’aria, il J3 (il fiocco piccolo) e randa piena, con il bulbo quasi fuori dall’acqua, fantastico. Sono stati tanti gli ostacoli che abbiamo dovuto superare ma ora non dobbiamo più guardare indietro, ma avanti. Non si tratta più di ricostruire una barca, ma di farla regatare.”

L’esperto equipaggio guidato da Chris Nicholson, di cui fa parte anche l’italo/argentino Maciel Cicchetti, è ottimista sul fatto di poter fare bene nelle restanti due tappe del giro del mondo, ma soprattutto è convinto di aver ottenuto una vittoria molto particolare, cementando ulteriormente lo spirito di squadra e la motivazione degli otto uomini.

Per tutti i team partecipanti questa di Lisbona è stata l’ultima occasione disponibile per poter effettuare lavori fuori dall’acqua, visto che d’ora in poi le regole stabiliscono che le barche non potranno più essere alate a terra. La partenza per l’ottava tappa,m da Lisbona a Lorient, è prevista per il 7 giugno prossimo.

L’equipaggio di Team Vestas Wind per l’ottava tappa:

Chris Nicholson, skipper (Australia)
Peter Winbroe, timoniere/trimmer (Danimarca)
Maciel Cicchetti, watch captain, timoniere/trimmer (Argentina)
Nicolai Sehested, trimmer/boat captain (Danimarca)
Rob Salthouse, watch captain, timoniere/trimmer (Nuova Zelanda)
Tony Rae, timoniere/trimmer (Nuova Zelanda)
Tom Addis, navigatore (Australia)
Simeon Tienpont, prodiere (Olanda)
Brian Carlin, Onboard reporter (Irlanda)

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here