SHARE

Shanghai, Cina- Giovanni Soldini prosegue nella campagna di marketing velio per Maserati, appodando a Shanghai, in Cina, dopo 21 giorni, 19 ore, 32 minuti, 54 secondi dalla partenza da San Francisco. Questo è il tempo impiegato da Maserati per percorrere la Rotta del Tè, vale a dire la tratta da San Francisco a Shanghai, solcata a metà dell’800 per fini commerciali dai più avventurosi e moderni clipper dell’epoca.
Un tempo di traversata che Giovanni Soldini e Maserati chiederanno di ratificare al World Sailing Speed Record Council, l’organismo internazionale che certifica i migliori tempi di percorrenza su varie tratte e i record di velocità a vela.

L'equipaggio di Masderati all'arrivo a Shanghai
L’equipaggio di Masderati all’arrivo a Shanghai

Maserati è arrivato a Shanghai il 31 maggio alle ore 21.25.44 (le 23.25.44 italiane, le 5.25.44 del 1 giugno locali).
Partiti da San Francisco la notte del 10 maggio alle ore 1:52:50 GMT (le ore 3:52:50 italiane), hanno percorso 7392 miglia reali (5334 sulla rotta ortodromica) alla velocità media di 14,1 nodi.
A bordo con Soldini un equipaggio di otto persone: gli italiani Guido Broggi, Andrea Fantini, Francesco Malingri e Marco Spertini; il tedesco Boris Herrmann; il cinese Jianghe “Tiger” Teng; lo spagnolo Oliver Herrera Perez; lo svedese Andreas Axelsson.

“Siamo soddisfatti, è andata bene”, ha dichiarato Soldini subito dopo aver tagliato la linea del traguardo. “Maserati si è rivelata come sempre un ottimo mezzo, e l’equipaggio si è dimostrato efficiente e affiatato. 21 giorni da San Francisco a Shanghai sono un tempo di tutto rispetto. Chiederemo al World Sailing Speed Record di certificarlo. Abbiamo avuto quasi sempre buone condizioni. La prima parte del percorso è stata molto veloce: ci abbiamo messo solo sei giorni fino alle Hawaii, un gran tempo. Poi per una decina di giorni abbiamo fatto delle buone medie, sempre con lo spi, nell’aliseo. La parte finale, di avvicinamento alla Cina, è stata la più ostica, con venti deboli, piogge, ma ce l’aspettavamo. C’è stato anche un terremoto mentre passavamo di fianco alle isole del Giappone. Questa rotta, che è stata molto importante nell’800, è sempre importante anche oggi. La speranza è queste 7000 e passa miglia diventino in futuro un record classico per i monoscafi, come la New York-San Francisco”.

Il VOR 70 Maserati tornerà alle vere regate sarà a fine anno in Australia, per partecipare alla mitica Rolex Sidney-Hobart Yacht Race, che parte il 26 dicembre dalla Baia di Sydney.

www.maserati.soldini.it

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here