SHARE

Nembro- Andrea Mura presenta ai media il suo nuovo Imoca 60, con cui parteciperà al prossimo Vendée Globe. Lo scafo della sua nuova barca, un Imoca 60 progettato da Verdier/VPLP, sta per essere estratto dal suo stampo, una tappa molto importante nella realizzazione di una barca, e verrà presentato il 10 giugno prossimo, presso i Cantieri Persico Marine a Nembro (BG).

Andrea Mura all'interno di Vento di Sardegna
Andrea Mura all’interno di Vento di Sardegna

L’IMOCA 60 (International Monohull Open Classes Association, lunga 60 piedi, ossia 18.28 metri) di Mura è la prima realizzata appositamente per un velista italiano che punta Al Vendee Globe, il mitico giro del mondo in solitario senza scalo e senza assistenza. La barca è stata progettata dai migliori designer del settore, Verdier/VPLP, e costruita da Persico Marine, il cantiere italiano di Nembro (Bergamo) tra i più rinomati del mondo. Il varo della barca è previsto per agosto 2015. La prima sfida di Andrea Mura e del suo nuovo IMOCA 60 sarà la Transat Jacques Vabre, con partenza il 25 ottobre da Le Havre, in Normandia, e arrivo a Itajai, Brasile.

“Partecipare al Vendée-Globe è il sogno di ogni velista oceanico”, spiega Mura, “Ho lavorato duro per creare l’opportunità di cimentarmi con questa impresa mitica, e sono fiero di essere il primo skipper italiano a gareggiare su un Imoca nuovo realizzato appositamente”.

Il Vendée-Globe partirà il 6 novembre 2016 e si concluderà a febbraio 2017. Andrea Mura ha ottenuto finanziamenti per la costruzione del suo IMOCA 60 e ricerca attualmente sponsorizzazioni per proseguire la sua impresa, che consiste in un programma sportivo di 4 anni con le principali regate del circuito internazionale (Fastnet, Route du Rhum, Barcelona World Race, etc…) e soprattutto il Vendée Globe.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here