SHARE

Rimini- Sabato 4 luglio alle ore 16.00 è partita la Rimini Corfù Rimini, classica dell’Adriatico che torna a 14 anni dall’ultima edizione. Un ritorno atteso e preparato con grande impegno dal Comitato Organizzatore del Circolo Velico Riminese, capitanato da Andrea Penzo.

Le 9 imbarcazioni al via, con la presenza anche di due Mini 650, sono partite dal porto di Rimini seguendo la costa affollata per la Notte Rosa fino alla boa di disimpegno di Riccione. Da qui le barche hanno fissato il primo way point all’Isola di Fanò a nord est di Corfù, che decreta il giro di boa per il ritorno a Rimini: per un totale di ben 1.000 miglia percorse in Adriatico.

La partenza della Rimini-Corfù-Rimini, la mille miglia dell'Adriatico è tornata
La partenza della Rimini-Corfù-Rimini, la mille miglia dell’Adriatico è tornata

Tra i partecipanti anche Pokekiakkiere, l’Elan 34 di Alberto De Rossi che a febbraio, alla presentazione ufficiale della nuova edizione della Rimini Corfu’ Rimini, è stato il primo ad iscriversi, dando fiducia a chi credeva fortemente al ritorno della regata del Circolo Velico Riminese. Pokekiakkiere partecipa alla regata in Classe ORC X DUE e IRC X DUE, con un equipaggio formato dallo stesso De Rossi e da Andrea Muratori come co-skipper.

Dopo la partenza con vento leggero da sud est e dopo la boa di Riccione, le barche hanno subito cercato di ottimizzare la velocità per il passaggio del promontorio di Gabicce, che avrebbe potuto creare delle zone d’ombra per le brezze notturne. Pokekiakkiere alla partenza da Rimini si trova subito tra i leader, preceduto da Altamarea e Sailing 44 che però scelgono rotte più al largo, rimanendo vittime del poco vento.

“Abbiamo deciso di restate vicini alla costa per cercare le poche aree di vento che vedevamo davanti a noi”, dichiara Alberto De Rossi. Scelta tattica che ha portato i suoi frutti durante la notte al passaggio del Conero, portando Pokekiakkiere in testa della flotta della Rimini Corfù Rimini dopo le prime 24 ore di regata.

Le previsioni meteo per le prossime 24 ore confermano venti leggeri sempre da sud – sud est che impegneranno le imbarcazioni a risalire il vento per mantenere la prua verso il traguardo di Corfù.

La regata è visibile attraverso il tracking on-line sul sito ufficiale www.riminicorfurimini.com

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here