SHARE

La Rochelle, Francia- Tempo di Campionati del Mondo un po’ in tutte le classi. Questa settimana tocca anche al J70, monotipo in rapidissima ascesa che si ritrova a La Rochelle per celebrare la sua prima rassegna iridata in acque europee dopo lo strepitoso successo ottenuto negli USA. Sono 80 gli equipaggi da 16 Paesi che da oggi a sabato si ritrovano nella mecca della vela atlantica francese.

Ben nove i team dell’esperta flotta USA che schiera in acqua l’uomo da battere, il campione iridato in carica Team Healy su Helly Hansen, ma anche il duo Heather Gregg -Joe Bardenheier su Muse  che detengono il titolo nella divisione Corinthian.

Una partenza di J70. Foto Taccola
Una partenza di J70. Foto Taccola

L’Italia risponde con il campione d’Europa Carlo Alberini su Calvi Network che a inizio anno, con la vittoria della Key West Race, ha già mostrato di saper tenere testa ai team d’oltreoceano. Promettono di dare filo da torcere ai favoriti della vigilia anche L’elagain di Franco Solerio e Notaro Team di Luca Domenici, protagonisti dell’affollato e internazionale circuito Alcatel Onetouch 2015, che insieme a Jedi 70 di Matteo Difino e Andrea Zaoli su ITA765 portano a sei il numero di equipaggi tricolori presenti al Mondiale.

Favoriti anche il portoghese Hugo Rocha, che regata per la Spagna, gli australiani del pluri-titolato Steve McConaghy, il Brasile con Mauricio Santa Cruz, per ben 4 volte sul tetto del mondo nei J24 e tra i più forti nel panorama internazionale sulle piccole di casa J/Boats. Il programma iridato prevede dieci prove, il primo scarto farà ingresso a compimento della quinta.

Nel vivo delle regate si entrerà soltanto mercoledì, giornata d’esordio che promette di vedere i ‘nostri’  protagonisti in acqua, ma anche a terra, dove in serata si celebrerà l’Italian Party promosso dal presidente della classe italiana Vittorio di Mauro, insieme al consigliere Carlo Alberini e al dealer J/Boats per l’Italia Paolo Boido, per presentare la stagione sportiva Alcatel Onetouch 2016/2017 che non solo si preannuncia sempre più internazionale, ma che culminerà a Porto Cervo con la quarta edizione dei Worlds J70 World Championship.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here