SHARE

La Rochelle, Francia- Prima giornata del Campionato Mondiale J70 di La Rochelle. Sono 77 gli equipaggi in regata, che hanno disputato tre prove, caratterizzate da vento instabile sui 13-18 nodi di intensità, forti correnti di marea e onda ripida, oltreché dai frequenti richiami generali e dalla pioggia di bandiere sulla seconda partenza.

J70 a La Rochelle
J70 a La Rochelle

Hanno invece saputo ben gestire l’agguerrita flotta e il faticoso campo di regata Carlo Alberini su Calvi Network (4-7-10) e Franco Solerio su L’elagain (13-9-1) che occupano rispettivamente la terza e quarta posizione della classifica provvisoria separati da due punti soltanto. I due italiani hanno immediatamente trovato posto nel gruppo di testa comandato dai messicani di Julian Fernadez Nickleman su Flojito Y Cooperando (2-2-7) seguiti in seconda posizione dal defender del titolo iridato, lo statunitense Team Haley su Helli Hansen (5-1-3).

“È stata dura, per la forte corrente in uscita e i continui salti di vento, ma anche perché era da molto che non partecipavo a una regata così affollata, oltreché caratterizzata dalla presenza di equipaggi di altissimo livello”, ha dichiarato Franco Solerio che, coadiuvato alla tattica da Daniele Cassinari, ha festeggiato il suo debutto iridato con una netta progressione culminata nella vittoria del’ultima prova grazie alla quale è vicinissimo al campione continentale Carlo Alberini.

La serie completa prevede infatti dieci prove, con l’ingresso dello scarto a compimento della quinta, fondamentale per i numerosi team penalizzati ieri dalla squalifica per bandiera nera, tra cui quasi tutti gli altri italiani, a partire da Notaro Team di Luca Domenici che nonostante gli ottimi parziali (8-2) è scivolato al 22esimo posto della classifica provvisoria.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here