SHARE

Malcesine- Sono Matteo Pilati e Francesco Rubagotti, Simone Salvà e Michele Cecchin, Gianluigi Ugolini e Giulio Zizzari, Filippo Maccari e Matteo Tombolini, Ettore Botticini e Simone Busonero, Matteo Fiorini e Lorenzo Casamenti i magnifici dodici che domani si giocheranno la vittoria finale al Red Bull Foiling Generation, con il diritto di rappresentare l’Italia alla finale Mondiale del 2016.

Il Flyting Phanton vola a Malcesine. Foto Red Bull Content Pool/Tomislav Moze
Il Flyting Phanton vola a Malcesine. Foto Red Bull Content Pool/Tomislav Moze

Ancora una giornata di vento e di spettacolo alla Fraglia Vela Malcesine, dove i trenta atleti azzurri di età compresa tra i 16 e i 20 anni selezionati per la tappa italiana del Red Bull Foiling Generation, hanno partecipato alle seconda fase di regate eliminatorie a bordo dei velocissimi Flying Phantom. Al termine di cinque combattute regate a eliminazione diretta, caratterizzate da diversi colpi di scena e velocità di punta delle imbarcazioni fino a oltre 30 nodi, sono stati selezionati i migliori sei team. Escono di scena, quindi, nove dei quindici equipaggi partecipanti.

Red Bull Content Pool/Tomislav Moze
Red Bull Content Pool/Tomislav Moze

Interessante la provenienza dei 12 finalisti. Ci sono gli specialisti dei cat, come Ugolini-Zizzari e Fiorini-Casamenti, quelli con più esperienza internazionale nel 470 olimpico e ora in 49er, Pilati-Rubagotti. L’iridato Vaurien e già con buone esperienza nell’altura Ettore Botticini, che proprio con il Red Bull Foiling Generation ha esordito sui cat, il timoniere top di 420 Maccari con prodiere esperto di F18, il laserista pratico locale gardesano con l’atletico prodiere di 29er (Salvà-Cecchin).

Tra questi nomi ci sono quindi quelli dei vincitori della tappa italiana del Red Bull Foiling Generation, l’innovativo circuito internazionale di regate i cui direttori sportivi sono i fuoriclasse austriaci Roman Hagara e Hans Peter Steinacher, campioni olimpici nella classe Tornado nel 2000 a Sydney in Australia e nel 2004 ad Atene in Grecia.

I vincitori della tappa italiana si qualificheranno di diritto per la finale mondiale dell’evento che si disputerà nel 2016, alla quale parteciperanno equipaggi in rappresentanza di sette nazioni (Giappone, Gran Bretagna, Italia, Svezia, Danimarca, Russia e Francia).

Red Bull Content Pool/Tomislav Moze
Red Bull Content Pool/Tomislav Moze
Red Bull Content Pool/Tomislav Moze
Red Bull Content Pool/Tomislav Moze

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here