SHARE

Castiglione della Pescaia- Bella regata la I edizione del Trofeo Renzo Guidi, la Regata Notturna di 40 miglia organizzata dal Club Velico Castiglione della Pescaia per commemorare il suo socio benemerito Renzo Guidi, conosciutissimo uomo di mare castiglionese diventato celebre per il suo ruolo nel Team Luna Rossa. Una flotta di 18 barche ha preso parte alla regata, con la partenza posizionata proprio di fronte all’Hotel Miramare della famiglia Guidi, Hotel che ha supportato l’evento donando il Trofeo Challenge, che sarà messo in palio tutti gli anni nella “Regata Notturna dei Fari”.

La regata è partita alle 17:30 di sabato 1 agosto con un vento da Mezzogiorno-Libeccio sui 6 nodi, andato poi ad aumentare fino a 10 nel bordo di avvicinamento alla Formica Maggiore, prima boa naturale del percorso. In testa in reale è transitato per primo il Queen 34 Macassar di Filippo Soffici, seguito dall’X-37 Vai Mò di Stefano Pianelli e dal Platu 25 Bastian Contrario di Roberto Malfetti. Buona la regata dell’Etchell modificato Linnet, ultima barca armata da Renzo Guidi ora dello skipper Gianni Tognozzi, che l’ha portata in regata al Trofeo.

I passaggi alla boa di disimpegno dopo la partenza
I passaggi alla boa di disimpegno dopo la partenza

Dopo la Formica le posizioni si sono rimescolate, per un calo d’aria nella tratta nottura verso Talamone. Era di nuovo Macassar a girare in testa seguito a breve distanza da almeno cinque barche. Nella risalita verso Castiglione colpo di scena con il ritiro di Macassar e una tecnica risalita con un Grecale sui 7-8 nodi lungo la costa maremmana. Alla fine era il Vismara 34 Papillon di De Cesaris a vincere in tempo reale, alle 1:20 di domenica notte, aggiudicandosi il Trofeo Guidi riservato ai line honour.

Le vittorie overall in handicap sono invece andate per la classe IRC al Platu 25 Bastian Contrario di Roberto Malfetti, con Luca VItale al timone, che ha preceduto la barca gemella Sobek di Luigi Pieraccini, penalizzata dal rating pur avendo fatto meglio in tempo reale. Terzo posto per Papillon. Nella Classe Libera, successo del prototipo Big Hell One di Vito Porciatti, che ha preceduto Linnet di Gianni Tognozzi. Terzo il Sun Fast 3200 Zhora di Ubaldo Vecchi. La premiazione si è svolta domeica sera con una suggestiva cena in banchina a Castiglione della Pescaia., in cui sono stati premiati anche i vincitori del Trofeo Fordiani, Campionato Open Derive del CVCP, conclusosi nel pomeriggio di domenica.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here