SHARE

Palma di Maiorca, Spagna – Seconda giornata di Copa del Rey all’insegna di una brezza leggera e irregolare, che non ha impedito al CDR del RCNP di portare comunque a termine due prove per ogni classe, con l’esordio in acqua dei Tp 52 e dei Soto 40 che si sono uniti alla già nutrita flotta delle altre classi. Proprio dai Tp 52 parte il nostro focus sulle classifiche, con una grande Azzurra in evidenza.

Azuurra in regata a Palma durante la prima giornata di regate dei Tp 52
Azuurra in regata a Palma durante la prima giornata di regate dei Tp 52

Tp 52

Azzurra su tutti. Con un parziale di 1-1 l’equipaggio di Alberto Roemmers detta legge, staccando di due punti Alegre e di 5 Quantum. Dopo la vittoria al Mondiale continua quindi il momento d’oro dell’equipaggio dello YCCS che vanta come sempre alla tattica Vasco Vascotto e promette di dare spettacolo anche in questa Copa del Rey, valida per il circuito 52 Super Series.

SOTO 40

Esordio anche nei Soto 40, barca interessntissima che sfortunatamente in questi anni non ha avuto il successo numerico che meriterebbe. Nessuna barca italiana in regata tra le 6 in classifica: in testa dopo due prove vanno i portoghesi di Bigamist, secondo posto per Noticia IV, terzo provvisorio per Mitsubishi.

X 35

Giornata non brillantissima per Lelagain di Alessandro Solerio, che subisce il rientro di Red Electrica de Espana di Javer Sanz autore di un 1-1 di giornata contro il 2-8 di Lelagain che scivola al secondo posto. Terzo e quarto posto provvisorio ancora di appannaggio italiano, con Ready for Sea di Mirko Bargolini e Spirit of Nerina di Paolo Sena.

ORC 1

Gli Swan 45 e 42 la fanno da padroni in ORC 1. Guida lo Swan 45 tedesco Elena Nova di Christian Plump, secondo posto per lo Swan 42 Magical Mystery, terzo per lo Swan 45 Early Bird che perde quindi la testa della classifica conquistaa nella prima giornata. MIgliore delle italiane lo Swan 45 BMW Sail Racing Academy di Vittorio Codecasa.

ORC 2

Contro un’armada spagnola molto ben attrezzata perdono terreno le italiane, che vedono allontanarsi i posti alti della classifica. La migliore dei nostri è il Dufour 34 Northern Light di Fabio Bignolini, in una classifica in cui il SInergia 40 L’Immens con un parziale di 4-3-4-3 sembra al momento saldamente al comando, davanti alle gemelle Drac e Elite Sails.

IRC 0

In una classe con sole 4 barche è un assolo di Ran di George Sakellaris che infila un parziale di 1-1-1-1, seguito dal Volvo 70 L4 e dal Nauta 78 Arctic Energy.

IRC 1

Nessuna italiana in regata nella clase guidata dal Tp 52 Mamma Aiuto del patron giapponese Naofumi Kamei, che stacca di 3 punti il Ker 43 Otra Vez e il Tp 52 THA 72.

J 80

In mezzo a una flotta interamente spagnola e molto competitiva, spicca la presenza al decimo posto di Jeniale di Massimo Rama, migliore delle italiane nella classifica provvisoria condota da Ono Polaroid, secondo il Marbella Team, terzo Herbalife.

http://www.regatacopadelrey.com/index/index.php

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here